Quale rosa piantare in giardino? Ecco la risposta dell’esperto

Il genere rosa, appartiene alla famiglia delle Rosaceae.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

La coltivazione delle rose è abbastanza facile ma bisogna scegliere la rosa giusta per ogni ambiente per ottenere le fioriture più belle.

Ogni rosa ha bisogno di un luogo ideale per crescere sana, infatti alcune preferiscono il sole, altre la mezz’ombra ma tutte hanno bisogno di tanta acqua e anche molto fertilizzante. Le potature sono necessarie per togliere le parti secche o danneggiate.

Per trovare la rosa giusta, bisogna considerare alcuni fattori. Se ci cerca una rosa arbustiva la scelta è molto vasta, ce ne sono di tutti i tipi, forme e colore.

Quale rosa piantare in balcone?

Se si vuole piantare una rosa sul balcone, le varietà migliori da usare sono quelle antiche che resistono anche all’interno. Quindi si può scegliere tra gli Ibridi Perpetue e Chinensis. I vasi comunque devono essere abbastanza grande, circa 50 cm. Dopo aver scelto il vaso e la pianta, bisogna pensare al terriccio da usare.

Sul fondo del vaso va messo uno strato di ghiaia per favorire il drenaggio e va posizionata in una zona molto luminosa ma non eccessivamente. Inoltre la rosa ha bisogno di essere annaffiata regolarmente.

Quale rosa piantare in giardino? Ecco la risposta dell’esperto


Se invece si possiede un giardino si possono piantare delle
rose a cespuglio. Tra le varietà più popolari abbiamo l’Andromeda, le Rush, le Sally Holmes, le Westerland, le Flashdance, le Red Meidiland e le Tesorino.

Se si deve coprire un muro si possono piantare le rose rampicanti. Tra le varietà più gettonate ci sono la Fruhlingsmorgen e la Teasing Georgia.

Il periodo migliore per coltivare le rose da giardino è il mese di ottobre. Il terreno in cui andranno seminati i fiori deve essere molto concimato con ben concimato con letame o compost casalingo. Ricordarsi inoltre di far attenzione a non rovinare le radici. Inoltre devono essere piantate almeno ad un metro di distanza l’una dell’altra. Quando si annaffiano le rose non bisogna bagnare foglie e stelo ma solo la base.