Dieta chetogenica: come funziona questa dieta che fa dimagrire in pochi giorni

La dieta chetogenica è un particolare regime alimentare che include pochi carboidrati ma grassi, ed è efficace per ritrovare la salute. In sostanza, una soluzione ideale per snellire ed eliminare i punti critici pur consumando un quantitativo di cibo che non faccia pesare troppo le costrizioni tipiche di una dieta ipocalorica.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Vengono dunque esclusi gli alimenti che contengono carboidrati in cambio di un maggior apporto di proteine e grassi. La dieta chetogenica essendo un regime particolare va comunque studiata e prescritta da il proprio medico di base o dal nutrizionista, i quali sapranno adattare i menu in base alla conformazione fisica rispettando le singole esigenze.

Esistono diverse varianti di questa dieta ma a parte le differenze, l’idea di base non cambia. La dieta chetogenica mira a raggiungere uno stato di chetosi per eliminare in modo definitivo i cuscinetti e i depositi di grasso adiposo. Cos’è lo stato di chetosi? Si tratta di una sostanziale mancanza di zucchero nel sangue. Ciò avviene perché l’organismo è indotto a bruciare grassi al posto dello zucchero.

Esempio menu di dieta chetogenica

La dieta chetogenica contempla i tre pasti principali e due spuntini spezza fame a metà mattina e a metà pomeriggio. La colazione di esempio prevede i seguenti alimenti:

  • panino integrale con prosciutto cotto;
  • bicchiere di latte vaccino intero.

Durante lo spuntino possiamo mangiare una porzione di 20 grammi di noci. Il pranzo è composto da una fette di lombo di vitello alla piastra e una porzione di radicchio rosso con un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Terminare il pranzo con mezza pera. Lo spuntino pomeridiano prevede un alimento piuttosto insolito da consumare a quest’ora: due uova sode.

La sera il menu è simile a quello del pranzo solo che al posto della carne abbiamo il pesce. Seguirà, dunque, una porzione di insalata di polpo con 200 grammi di melanzane cotte, un filo di olio extravergine di oliva e il resto della metà pera avanzata a pranzo. La sera non sono previsti spuntini. Si può bere quanta acqua si desidera ma lontano dai pasti principali.

Cosa succede seguendo questo tipo di dieta

Abbiamo capito che l’idea di fondo della dieta chetogenica è ridurre l’apporto di zucchero nel sangue e di contrastare i depositi adiposi presenti nel nostro organismo. Eliminando l’assunzione di zucchero sostanzialmente obblighiamo il nostro organismo a produrre da solo il glucosio implicando un grande consumo di energia.

Per scoprire se siamo riusciti a raggiungere questo stato di chetosi possiamo usare dei test dell’urina che troviamo facilmente in farmacia. In base ai dati indicati potremo capire a che punto siamo. Ma ci sono anche dei sintomi naturali che indicano lo stato di chetosi come la necessità di urinare frequentemente, un desiderio di bere continuo e la sensazione di bocca asciutta, una sensazione di stanchezza e una riduzione di appetito e, forse il segnale più fastidioso, un alito e un sudore particolarmente acido e fastidioso. Grazie alla dieta chetogenica perderemo i cuscinetti di grasso in eccesso e ritroveremo uno stato di salute mentale e fisico invidiabile.