Ecco come allontanare definitivamente le gazze ladre dal tuo giardino

La gazza ladra appartiene alla famiglia dei corvidi, ed é molto intelligente  come i corvi. Le gazze ladre non hanno una vista acuta, per cui comunicano tra di loro, soprattutto in vaso di predatori, gracchiando.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Il principale predatore delle gazze è l’astore. Però anche il bozzago, il gufo, il falco e anche i corvi, che attaccano i nidi delle gazze e mangiano le loro uova.

Le gazze sono onnivore, si nutrono di insetti, delle uova che rubano dai nidi degli altri uccelli.

Ecco come allontanare definitivamente le gazze ladre dal tuo giardino

Se le gazze sono molto frequenti nel vostro giardino, uno dei metodi più efficaci per cacciarle sono gli scaccia gazze sonoro, che interferiscono con il loro sistema di comunicazione.

Uno scaccia gazze sonoro emette dei versi di predatori ma anche il gracchiare delle gazze così da far credere che ci sia un predatore nella zona. Quando le gazze ladre ascoltano il suono di un predatore e sentono che un altro esemplare della sua specie avvisa di un pericolo, immediatamente scappano dalla zona.

Gufo scaccia uccelli

Un altro metodo per scacciarle potrebbe essere il gufo scaccia uccelli. Cioè un modellino che sembra un vero gufo. Ha ali spiegate, simulando lo stare in posizione di caccia. Inoltre, grazie al vento si muove anche quindi spaventerà di certo le gazze dato che il gufo è un predatore della gazza, quando essa lo vede crede che ci sia un pericolo. Si spaventa e si allontana.

Aquilone scaccia uccelli

Nel giardino si può posizione anche un aquilone scaccia uccelli, il quale é dotato di un’asta che puó arrivare a 5 o 6 metri di altezza. Nella parte alta dell’asta c’é un aquilone, che ha la forma di un falco. È fatto di un materiale molto leggero così da farlo volare anche con poco vento. Anche il falco è un predatore delle gazze, quindi le spaventerà e si allontaneranno. 

Bisogna ricordarsi sia con il falco che con il gufo, che è importante ogni tanto cambiare posto  evitando così che si abituino alla sua presenza.