Nessuno lo sa, ma questo metodo ti consente di piantare il fico in vaso

I fichi sono tra i frutti più buoni e dolci e avere un fico in vaso è il desiderio di molti. Il fico comune è un albero da frutto dei climi subtropicali temperati appartenente alla famiglia delle Moraceae e al genere Ficus. È un albero dal fusto corto e ramoso che può raggiungere altezze di 6–10 metri.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Esistono però delle varietà che non crescono molto e quindi sono adatte per essere coltivate in vaso. Tra queste varietà troviamo il Nerucciolo che raggiunge i 2 metri d’altezza e il Datterino che raggiunge 3 metri d’altezza. Queste due specie producono fichi scuri con polpa rossa.

Nessuno lo sa, ma questo metodo ti consente di piantare il fico in vaso

Per coltivare un fico in vaso, bisogna per prima cosa comprare una pianta di almeno 15 fa è un vaso di 60 cm di diametro, con il fondo forato per contrastare i ristagni d’acqua.

Terreno

Il fondo del vaso deve essere riempito con dei ciottoli. Successivamente poi mettere due parti di torba e una parte di sabbia, così da avere un terreno fertile per il fico e non troppo umido.

Posizione

Questa pianta ha bisogno di una parte riparata e soleggiata. Preferibilmente vicino ad un muro, così da proteggerla anche in inverno.

Come prendersi cura di questa pianta

Deve essere annaffiata regolarmente e nei primi sei mesi, deve essere fertilizzata una volta al mese. Il fico è una pianta che ha bisogno di essere potata, una potatura annuale garantisce una buona produzione di fichi. Il fico va potato a novembre o a dicembre. Bisogna tagliare i rami intrecciati o  rovinati, lasciando 5 foglie su ogni ramo.

Fare attenzione a non entrare a contato con la linfa bianca che fuoriesce, perché irrita la pelle.

Il rinvaso va eseguito solo in primavera, periodo che precede la ripresa vegetativa.

 Più il clima del tuo fico sarà temperato meglio crescerà.