Non mangiare mai la zucca se hai questi problemi di salute: ecco quali

La zucca è un frutto della famiglia delle Cucurbitaceae, alla quale appartengono anche zucchine, cetrioli, cocomeri e meloni.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Benefici

Contiene molti sali minerali come magnesio, potassio, ferro e fosforo. I semi di zucca hanno molti benefici sull’organismo, dati dalla presenza di amminoacidi e sali minerali, in particolar modo la cucurbitina.

La zucca ha anche molti benefici per la pelle, infatti permette di mantenere l’abbronzatura e di contrastare opacità e perdita di elasticità dei tessuti, infatti aiuti anche a prevenire l’insorgere delle prime rughe.

La polpa della zucca, per le sue proprietà lenitive, apporta benefici in caso di scottature ed infiammazioni della pelle.

Possiede proprietà calmanti, molto utili per chi soffre di ansia, di nervosismo e di insonnia.

È inoltre utile per chi soffre di stitichezza e problemi digestivi, aiuta a regolarizzare il transito, cura le infiammazioni ed è diuretica. La zucca è ottima per cuore, grazie alle fibre che contiene.

Il betacarotene contenuto al suo interno ha proprietà antiossidanti che contrastano i radicali liberi, sostanze altamente pericolose per il nostro organismo, e rappresenta quindi un ottimo alleato nel rallentare l’invecchiamento delle cellule del corpo umano. Ottima anche per gli occhi.

Questa sostanza protegge anche il sistema circolatorio ed è un buon antinfiammatorio. Ha anche proprietà antitumorali e sembra avere effetti benefici nei confronti del tumore alla prostata, al polmone ed allo stomaco.

Non mangiare mai la zucca se hai questi problemi di salute: ecco quali

La zucca non ha particolari controindicazioni ma va evitata ovviamente fa chi ne è allergico. Inoltre, i semi di zucca sono molto calorici quindi è meglio non abusarne.

È da evitare anche per chi soffre di colon irritabile. La sindrome del colon irritabile è uno dei disturbi gastrointestinali più comune ed è tra i cosiddetti disturbi gastrointestinali funzionali.

Si presenta con un fastidio o dolore addominale. L’intestino può essere stitico, diarroico oppure si può alternare tra stipsi e diarrea.