Il tuo balcone è sempre al sole? ecco le piante adatte, incredibile

Ci sono delle piante adatte al sole da posizionare sul nostro balcone e altre che non devono stazionare a contatto con la luce diretta. Se il tuo balcone si trova in una posizione piuttosto soleggiata dovrai scegliere la varietà di piante adatte all’esposizione solare. In caso contrario, le vedrai lentamente perire e seccare e avrai buttato i tuoi soldi.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Piante adatte al balcone (le più particolari)

Le Pennisetum sono delle piante ampie, provviste di pannocchie setose che danno un senso di ariosità agli spazio più ristretti. Sono piuttosto alte e quindi devono trovarsi in uno spazio non troppo basso o coperto. Appartengono alla famiglia delle graminacee di tipo ornamentale e sono originarie delle savane tropicali.

Danno quindi un tocco esotico all’ambiente rendendolo allo stesso tempo selvaggio e naturale. La variante setaceum ha una colorazione alquanto particolare: le foglie vibrano dal rosa al porpora così come le pannocchie. Sono abituate a climi secchi e aridi per cui non necessitano di tanta acqua ma in compenso richiamano l’energia del sole.

La Bouganvillea è una pianta rampicante dai fiori violacei molto accesi. Si arrampica sulle balconate a cancello o sugli archi per creare delle piccole zone d’ombra. Abituata a crescere in un clima siccitoso non ha bisogno di particolari cure, né tantomeno di tanta acqua. Richiede una buona esposizione solare e un clima piuttosto mite.

Volendo si può far crescere la Bouganvillea come semplice arbusto sistemandola in un vaso per vederla crescere in altezza. Però la sua bellezza si manifesta nella sua capacità di espandersi e di aprirsi per dimostrare appieno la sua fioritura. I fiori, oltre che viola, possono essere rossi, rosa, arancioni e fucsia.

Piante adatte al sole (le più fiorite e comuni)

L’Hibiscus rosa-sinensis è un arbusto che presenta dei grandi fiori scenografici: quando è tempo di fiorire la pianta raggiunge il culmine della sua magnificenza. I delicati petali del fiore si aprono invitando api e altri insetti a succhiare il suo fragrante nettare. I pistilli, infatti, escono dal fiore e sono un richiamo inevitabile.

Ama le posizioni soleggiate e richiede un’innaffiatura regolare. Bisogna fare attenzione però a non bagnare il fiore che a contatto diretto con il sole potrebbe rovinarsi. Innaffiare la pianta con la tecnica a immersione per assicurarsi un apporto idrico adeguato e sicuro. La fioritura è prevista per il mese di giugno.

Il Phormium Tenax è un fiore di rara bellezza, dalle fattezze uniche. Negli ultimi anni si è imposto sul mercato per la sua capacità di resistenza alle alte temperature e alla siccità. Dal fioraio lo possiamo trovare in diverse varietà di colori:: giallo, rosso, rosa sono i colori predominanti che poi si espandono in tonalità più chiare o più scure.

In negozio lo troviamo con il nome più semplice di “Lino della Nuova Zelanda” e lo possiamo posizionare sul balcone, adattandolo a uno spazio curato ed elegante. La pianta si adatta a un ambiente moderno e ordinato perché punta ad attirare gli sguardi e l’attenzione. Nei periodi più freddi va tenuto all’interno onde evitare che possa morire.