Se hai acquistato Bitcoin sei ricco sfondato: ecco quanto vale

La criptovaluta, nasce come sistema di pagamento alternativo alle monete tradizionali ma nel corso degli anni ha perso questa valenza e si è trasformato in una moneta d’investimento. Questa moneta è stata creata nel 2009 da Satoshi Nakamoto. Il bitcoin è la criptovaluta più conosciuta al mondo come è conosciuto sicuramente l’andamento altalenante del Bitcoin che da comunque molte preoccupazioni agli investitori.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Se hai acquistato Bitcoin sei ricco sfondato: ecco quanto vale

Il bitcoin, dopo che in questi giorni è sceso verso i 36.500 dollari, ha compiuto un veloce recupero ed è risalito oltre i 37.500 dollari. Nonostante questo rialzo, la situazione è ancora altalenante con alti e bassi.

Una prima dimostrazione di forza arriverà con il ritorno sopra i 41.500 dollari. Ma soltanto un allungo oltre quota 43.000 dollari potrebbe provocare un’inversione rialzista di tendenza. Pericolosa invece è sicuramente una discesa sotto 37.000 dollari.

Investire nei bitcoin potrebbe essere una reale fonte di guadagno, ma ovviamente deve essere fatto nel modo giusto e senza azzardi.

Magari guadagnando un po’ meno, ma ottenendo una rendita automatica. Investire consapevolmente significa soprattutto sapere quali rischi corriamo, ma anche come fare a limitarli. Innanzitutto è opportuno avere una strategia, non dobbiamo pensare al futuro ma solo al presente.

Una strategia, non ci dice solo quando entrare, ma anche quando uscire, in caso di emergenza. Quando l’investimento non è più favorevole, si esce prendendo il profitto ottenuto fino a quel momento.

Il mercato finanziario delle criptovalute è molto giovane e bisogna aspettare il momento giusto per investire. Il valore del mercato delle criptovalute oscilla intorno agli 800 miliardi di dollari, una cifra certamente alta ma non abbastanza.

Per stabile il valore di questa moneta, dobbiamo tenere in considerazione alcuni fattori esterni, ad esempio come la guerra che si sta svolgendo in Ucraina. Non c’è modo di fare una previsione certa, ma dopo questo calo, possiamo dire che la recente notizia di una totale “legalizzazione” da parte della Russia (per fronteggiare le sanzioni occidentali), fa sperare ai trader una risalita.

bitcoin