Diabete, la colazione perfetta che non crea problemi di salute

La colazione perfetta per i problemi di diabete esiste ed è un pasto a basso contenuto glicemico ma comunque energizzante. Se soffriamo di iperglicemia non dobbiamo per forza rinunciare a caricarci di energia la mattina ma anzi è importante introdurre dei cibi senza zuccheri però capaci di farci affrontare la giornata senza avere dei fastidiosi picchi glicemici.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Per questo motivo, dobbiamo scegliere quale tipo di colazione vogliamo fare: dolce o salata? Per le colazioni dolci dobbiamo consumare latte scremato o vegetale, caffè, yogurt magro o vegetale, succhi di frutta al naturale. Assieme possiamo aggiungere dei cereali integrali, ricchi di fibre, frutta secca e frutta fresca.

I diabetici possono anche concedersi un piccolo lusso: uno, massimo due quadratini di cioccolato fondente, il quale dovrà essere a bassissimo contenuto di zuccheri. E potrà consumare varie tipi di spezie come la cannella, la menta e anche i semi vegetali come quelli di zucca, di girasole, di Chia, eccetera.

Le colazioni salate, invece, prevedono alcune fonti proteiche essenziali capaci di rinvigorire l’organismo e risvegliare la mente come la fesa di tacchino, dei formaggi freschi, un avocado e gli albumi. Possiamo accompagnare la colazione con un po’ di semi e del pane azzimo, o comunque qualsiasi tipo di pane privato del lievito.

La colazione perfetta dolce

Come ti ho elencato sopra, la colazione dolce può essere piuttosto variegata. Dobbiamo solo fare attenzione alla quantità di zuccheri contenuta in ogni singolo ingrediente. In base all’alimento che scegliamo dovremo optare per un altro da abbinare che sia privo di grassi così da non far salire i livelli di glucosio nel sangue.

La frutta secca contiene degli elementi importanti come le vitamine e gli omega 3 e 6, gli acidi grassi che sono dei toccasana per la nostra salute. Assieme alla frutta secca possiamo mangiare un frutto come la mela, la pera ma dovremo rinunciare alla spremuta fresca. A meno che non scegliamo come spremuta della semplice acqua mescolata al limone.

Lo stesso discorso vale per il latte e lo yogurt che vanno alternati e mai consumati contemporaneamente. I cereali, così come i semi, possono essere consumati tutti i giorni ma facciamo attenzione che non siano arricchiti di zucchero come spesso accade nelle confezioni pronte del supermercato. Anche il cioccolato va dosato e non dobbiamo finire per mangiare l’intera stecca!

La colazione salata

L’attenzione che riserviamo per la colazione dolce la dobbiamo riservare per quella salata. Considerando certi ingredienti proteici finiamo per dimenticare che possono anche far alzare il livello di glucosio nel sangue. Cerchiamo anche nel caso della colazione salata di variare il più possibile e di non consumare le stesse pietanze più volte al giorno.

Se al mattino decidiamo di mangiare del formaggio, a pranzo e a cena dovremo consumare della carne o del pesce. Più varietà seguirà il nostro menu e meno avremo la possibilità di incorrere in controindicazioni. Saremo noi, poi, a dosare le giuste quantità di cibo affinché la colazione perfetta non si trasformi in un pasto pesante e ipercalorico ma salutare e super energizzante.