I tuoi gioielli si sono anneriti? il metodo della nonna non sbaglia mai

I gioielli in argento sono forse più utilizzati di quelli in oro o acciaio. Però il problema principale di questi accessori è che dopo un po’ si anneriscono e diventano brutti.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Prenderci cura dei nostri gioielli è fondamentale per non farli annerire così da indossarsi sempre lucenti.

Ma come fare a pulire collane, orecchini, bracciali o anelli? Vediamolo insieme, il trucco della nonna è sempre efficace.

I tuoi gioielli si sono anneriti? il metodo della nonna non sbaglia mai

Cominciano a vedere come si dovrebbe pulire e lucidare un anello annerito. Abbiamo bisogno di una soluzione composta di acqua o sale o bicarbonato di sodio. In una ciotola mettere l’acqua calda ma non troppo bollente. Inserire gli anelli e poi mettere il sale o il bicarbonato. Successivamente poi sciacquare l’anello con altra acqua così da eliminare ogni residuo è asciugalo con un panno in microfibra. La nonna ci consiglia di aggiungere nella ciotola anche un po’ di pellicola di alluminio che favorisce la reazione e lucida la superficie metallica alla perfezione.

Passiamo ora ai bracciali, che anche essi si anneriscono facilmente, soprattutto se vengono indossati spesso. Per rimuovere la parte ossidata si può usare il limone con il bicarbonato di sodio, sfregando con un panno leggero i punti anneriti. Un altro trucchetto è usare l’acqua di cottura delle patate. Si deve aspettare che si raffreddi per poi inserire i gioielli fino a quando le macchie o lo strato scuro non si toglieranno. Per accelerare la reazione si può usare anche un po’ di aceto.

Può capitare che le nostre collane annerite abbiano anche qualche pietra preziosa e abbiamo paura di rovinarla. Ad esempio se la nostra collana contiene delle perle un metodo efficace e non invasivo è sicuramente l’acqua saponata. Basterà immergere l’accessorio per qualche minuto e poi sfregarlo con uno spazzolino. Poi utilizzare un panno morbido per asciugarlo. Bisogna fare attenzione però al sapone che viene usato, deve essere sempre a pH neutro.

Se abbiamo qualche gioiello più delicato, basterà scegliere un detergente non aggressivo per non rovinarlo, soprattutto se contengono pietre naturali. Se le pietre però sono molto porose, è meglio farle pulire direttamente dal gioielliere così da non rovinarle.