“I POS non funzionano”, cosa sta succedendo? “Da non credere”

In questo ultimo periodo, sta succedendo una cosa poco piacevole per tutti. Molti negozi sono costretti a chiedere solo il pagamento in contanti perché ci sono problemi con il POS, questi ultimi hanno smesso di funzionare. Molte sono le segnalazioni di questo malfunzionamento, anche se non si capisce il perché.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

“I POS non funzionano”, cosa sta succedendo? “Da non credere”

Il malfunzionamento di questi dispositivi potrebbe essere dovuto ad un possibile aggiornamento dei sistemi che sta causando problemi, così come di un cyberattacco al circuito. Alcune segnalazioni ci hanno mostrato che alcuni tipi di carte italiane non funzionano neanche all’estero.

Il malfunzionamento del pos potrebbe essere stato causato dalla piattaforma Nexi che si occupa delle transazioni digitali per i pagamenti. Non sembra invece un attacco di qualche hacker.

Il POS però può anche non funzionare per altre cause. Ad esempio ci potrebbero essere dei problemi connessi al terminale come la mancata accensione o la mancata emissione di scontrino. Questo malfunzionamento potrebbe essere causato dall’usura del dispositivo o semplicemente da una caduta. Se questi problemi non vengono risolti, bisogna cambiarlo immediatamente.

Un’altra causa potrebbero essere dei problemi del software. Qui il commerciante non può fare molto ed è meglio chiamare un tecnico che risolverà il problema, prima di creare altri danni.

Ci possono anche essere problemi di connessione al servizio che potrebbe essere causato dal dispositivo del commerciante ma potrebbe anche essere un problema della banca.

Una causa sicuramente molto diffusa sono i problemi di collegamento alla rete. Sicuramente almeno una volta ci sarà capitato di non poter pagare perché non c’era internet. Per risolvere questo problema si può spegnere e riaccendere il POS così da far ripristinare la rete. Si può staccare e riattaccare anche la connessione.Se il problema dovesse persistere, è sempre meglio chiamare un tecnico, che sicuramente è più esperto di noi.