Se soffri di glicemia e hai più di 40 anni, dovresti proprio eliminare questo cibo

La concentrazione nel sangue di glucosio è conosciuta come glicemia. L’organismo prende questo zucchero da alcuni alimenti o da lipidi e proteine, il cui livello viene regolato da un sistema interno dove alcuni ormoni ipoglicemizzanti sono in grado di abbassare la glicemia, come l’insulina.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

I valori medi di una persona che mangia sano sono tra i 60 e i 130 mg/dl nell’arco di una giornata. Mentre in caso di digiuno, variano dai 70 e ai 110 mg/dl. Se ci dovessero essere picchi pari a 100-125 mg/dl, o superiori ai 126 mg/dl, si può parlare di glicemia alta.

Tra le cause dell’iperglicemia, c’è sicuramente il diabete ma può essere dovuto anche al consumo esagerato di carboidrati, periodi prolungati di disidratazione, poca attività fisica, stress psicofisico o anche in seguito a un’operazione chirurgica, un’infezione o una malattia grave.

Se soffri di glicemia e hai più di 40 anni, dovresti proprio eliminare questo cibo

Tra gli alimenti che sicuramente si devono evitare per non fare aumentare la glicemia c’è la pizza, che non ha un alto indice glicemico, ma ha un alto carico glicemico.

L’indice glicemico di un alimento descrive quanto velocemente l’organismo assimila gli zuccheri contenuti rilasciandoli nel sangue. Se questo indice é pari o inferiore a 55 è basso, da 56 a 69 è medio, mentre è considerato alto oltre i 70. Per sapere se un alimento è buono o no per la glicemia bisogna considerare anche il carico glicemico.

Il carico glicemico invece è l’impatto sulla glicemia di un pasto glucidico in base al suo indice glicemico e la quantità di carboidrati contenuti al suo interno.

C’è da dire che l’indice glicemico della pizza varia in base al gusto. Ad esempio una pizza margherita, che è condita solo pomodoro e mozzarella ovviamente non avrà lo stesso effetto sulla glicemia di una pizza 4 formaggi.

Per abbassare l’indice glicemico della pizza bisogna mangiare prima una porzione di verdura con olio crudo e limone. Non si devono mangiare però le verdure ricchi di zucchero.

Quindi se proprio non si vuole rinunciare alla pizza, è meglio sceglierne una più semplice possibile, magari con più verdure e meno ingredienti grassi, così da compensare l’indice glicemico. Inoltre, è consigliato dopo la pizza fare una lunga camminata così da smaltire gli zuccheri nel sangue.