Incredibile, da questi valori nelle analisi del sangue scopri se hai avuto il Covid

Quando si viene infettati da un qualsiasi virus, il nostro sistema immunitario produce degli anticorpi specifici per combatterlo. Questi anticorpi sono proteine che funzionano solo su quella minaccia. Così funziona anche quando si viene a contatto con un positivo e si viene contagiati dal Covid-19. Gli anticorpi contro la Covid-19 possono essere cercati nel sangue di persone guarite dall’infezione o vaccinate contro di esso. Infatti la vaccinazione funziona proprio in questo modo, viene inserita nel corpo una quantità controllata di virus, così fa far sviluppare gli anticorpi specifici.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Incredibile, da questi valori nelle analisi del sangue scopri se hai avuto il Covid

Per sapere se siamo stati già infettati da questo virus, con delle analisi del sangue specifiche si vanno a vedere proprio gli anticorpi. Se i risultati del test mostrano che si hanno gli anticorpi, significa che probabilmente sei stato infettato dal covid in passato.

L’esame che consente di vedere la quantità di anticorpi nel sangue è chiamato esame sierologico e viene fatto prelevando un campione di sangue da una vena del braccio o anche dal dito se è un test rapido e serve meno sangue.

Gli anticorpi più importanti sono IgM e IgG e se entrambi sono negativi, significa che non c’è mai stato nessun conteggio, una vaccinazione o che la vaccinazione non abbia funzionato.

Gli anticorpi IgM sono rilevabili già dopo qualche giorno dall’esposizione iniziale ed è la risposta più veloce per capire se si è infetti o meno. Questi anticorpi però tenderanno a sparire in poche settimane. Quindi questo significa che se ci sono nel nostro organismo o l’infezione è in corso o molto recente.

Gli anticorpi IgG invece compaiono almeno dopo 10-14 giorni  dall’infezione e raggiungono il picco entro 28 giorni. Diminuiscono poi significativamente nei 2-3 mesi successivi.

Gli IgG è quindi una risposta più avanzata e precisa. Vengono conosciuti anche come anticorpi di memoria e rispetto agli altri, durano nel nostro corpo molto di più.

Il test sierologico può misurare sia se ci sono gli anticorpi con un test qualitativo, sia quanti anticorpi abbiamo ancora in circolo con un test quantitativo. Quest’ultimo dato ci aiuta anche a capire quanto ancora siamo protetti dal virus.