Noci, che succede se le mangi tutti i giorni: “Pazzesco!”

Questo frutto secco proviene dalla pianta da cui prende il nome, il noce. La storia delle noci è antichissima, difatti specie affini alla pianta del noce sono state ricondotte a ritrovamenti del Miocene (23-5 milioni di anni fa), sia in suoli dell’era Quaternaria ovvero l’epoca in cui l’uomo faceva la sua comparsa per la prima volta sulla terra.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

I ricercatori concordano che sia la Cina o il massiccio dell’Himalaya la sua zona natale, da cui poi la pianta sarebbe passata prima in Persia e poi in Grecia, in Italia e in diversi paesi dell’Impero Romano a seguito delle prese di questi popoli.

Il noce da frutto, presenta un suo naturale ciclo vitale come tutte le piante del resto. Dalla sua piantumazione, servono perlomeno 5-6 anni prima di poter cogliere i primi frutti mangiabili. Durante questi primi anni di sviluppo, la pianta viene sfoltita manualmente, dalle mani esperte degli agricoltori.

Noci, che succede se le mangi tutti i giorni: “Pazzesco!”

Vediamo ora cosa succede se consumiamo questo frutto tutti i giorni. Le noci sono piene di proprietà e se vengono mangiate tutti i giorni, possibilmente la mattina, diventano una vera e propria alleata contro numerose malattie.

In primis, riescono a prevenire le malattie cardiovascolari, affinando la circolazione del sangue e migliorando le funzioni dell’apparato cardiovascolare. Dalla stima di alcuni studi sperimentali, mangiare 3-4 noci al giorno tutti i giorni, siano in grado di ottimizzare visibilmente l’umore.

Oltre a questo, contengono solo il 10% di grassi saturi, mentre il rimanente è abbiente di grassi insaturi, che sono dei grassi validi e non poco al nostro corpo.

Occhio però alle calorie, l’elevato contenuto di grassi assegna alle noci un elevato valore calorico, e quindi il loro impiego alimentare deve essere valutato accuratamente. Una noce media pesa circa 8 grammi e apporta circa 35 Kcal.

Una noce si consuma con molta facilità e, come spesso accade con la frutta secca, una noce tira l’altra. Anche se 35 Kcal possono parere poche il loro potere calorico si moltiplica nel caso che si decidesse di aumentare le dosi di noci per favorire la salute cardiovascolare.

La noce può essere aggiunta anche al pasto, per donare sazietà.