Attenzione al basilico: si deve annaffiare in questo modo ben preciso

Il basilico è una pianta erbacea annuale, appartiene alla famiglia delle Lamiaceae. Questa pianta aromatica è molto coltivata in vaso o anche in giardino. Nella cucina italiana è spesso utilizzata per dare più sapore ai piatti.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Per avere delle piante sane di basilico, queste devono essere innaffiate nel modo giusto. Deve infatti avere acqua regolarmente ma senza esagerare. Questa pianta è particolarmente sensibile alla siccità, ma anche ai ristagni idrici. È una pianta estiva, quindi essendo la temperatura molto alta ed il terreno deve essere sempre umido, ha bisogno di essere innaffiata praticamente tutti i giorni.

Attenzione al basilico: si deve annaffiare in questo modo ben preciso

Per innaffiare nel modo giusto per prima cosa dobbiamo sapere che non vanno innaffiate mai le foglie, perché potrebbero portare a malattie fungine. L’acqua deve essere sempre presente per le radici quindi è meglio bagnarle dalla parte inferiore, senza toccare quella superiore. Si può innaffiare con l’innaffiatoio, con la canna dell’acqua o anche con gli impianti automatici, l’importante è non toccare le foglie. Soprattutto in estate, ma anche nelle altre stagioni, non bisogna mai irrigare nelle ore calde, perché l’acqua evapora e non è assorbita dal terreno. Quindi è consigliato bagnare la pianta o di mattina presto, prima che il sole sia alto, o la sera. L’irrigazione a goccia è sicuramente il miglior sistema per bagnare il basilico, cosi da far avere alla pianta l’acqua gradualmente.

Quando la pianta è stata innaffiata poco, è sofferente e le sue foglie si afflosciano. Per vedere se il terreno è asciutto o meno, si può scavare di 2 cm è controllare se effettivamente è secco o no. Si può usare anche il dito così da sentire meglio lo stato del terreno. Il basilico non deve mai avere un terreno del tutto secco quindi se troviamo asciutto a 1-2 cm meglio bagnare.

Dobbiamo dire anche che irrigare troppo spesso fa ammalare la pianta. Le malattie più comuni che colpiscono il basilico sono la fusariosi che fa diventare il gambo che diventa nero e la peronospora del basilico che fa comparire sulle foglie macchie brune e piccole muffe. Troppa acqua può far abbassare anche il profumo del basilico.