Regalare una rosa dal proprio giardino: significato e procedura

La rosa è da sempre il fiore più regalato per ogni occasione. Infatti, in base al colore ha vari significati che si adattano a tutti.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Ad esempio la rosa bianca viene regalata quando si vuole esprimere un amore puro, innocente.

La rosa rosa, indica la spiritualità e il sentimento. Cambia in base alla tonalità, infatti una cosa più pallida indica ammirazione e rispetto, quella più scura indica tenerezza e gratitudine ed esprime felicità mentre se è tendente al color pesca, indica un sentimento nascosto.

Quella canina simboleggia delicatezza e il piacere ma anche la sofferenza e il dolore.

La rossa indica il vero amore, anche qui dipende molto dal colore, ad esempio quelle rosso porpora rappresentano la promessa di un amore solenne ed eterno, quelle rosso fuoco indicano la passione, mentre le rosso carminio indicano un amore più fisico e carnale.

La rosa gialla esprime gelosia, l’infedeltà e timore. Quelle viola simboleggiano l’amore a prima vista, il colpo di fulmine.

La blu rappresenta il mistero e la saggezza ma secondo alcuni significa anche infedeltà e indifferenza.

Quando si coltivano questo tipo di pianta, si può decidere di non andare dal fioraio ma di prenderle direttamente dal proprio giardino.

Regalare una rosa dal proprio giardino: significato e procedura

Se si vuole cogliere una rosa dal proprio giardino da regalare, ci serviranno delle cesoie, dei guanti e dell’acqua distillata.

Una cosa su cui fare attenzione sono le cesoie da usare, queste non devono essere arrugginite e devono essere disinfettare, perché potrebbero portare alla morte della pianta.

È meglio utilizzare una cesoia perche queste danno un taglio netto, deciso e obliquo alla rosa, che consente una perfetta ricrescita della pianta.

Il taglio deve essere fatto dal lato della punta, sulla parte legnosa dello stelo, almeno ad un centimetro al di sotto della zona in cui si sviluppano le foglie e le spine. Quindi devono essere raccolte con uno stelo lungo, dato che uno stelo corto potrebbe far morire più velocemente il fiore.

Inoltre, è fondamentale che il taglio sia obliquo, parallelo al lato della gemma del fiore.

Dobbiamo precisare che quando si raccoglie una rosa, il bocciolo non deve essere troppo chiuso, perché un bocciolo chiuso significherebbe il ramo è ancora tenero e potrebbe far ammalare la pianta.

Una volta raccolte, le rose devono essere subito messe nell’acqua e per farle durare di più è meglio utilizzare dell’acqua distillata invece di quella del rubinetto.