Le creme snellenti che funzionano esistono: ecco una lista delle migliori

Le creme snellenti sono un ottimo alleato per modellare la figura del nostro corpo ed eliminare i fastidiosi depositi adiposi. Per rendere le creme efficaci bisogna abbinare un’alimentazione equilibrata e bilanciata con un’attività fisica regolare. Insieme, questi tre accorgimenti, funzionano in maniera sinergica per eliminare definitivamente i cuscinetti di cellulite.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Tramite l’alimentazione possiamo stimolare il metabolismo e dotarlo di tutte i nutrienti utili per far funzionare in modo regolare il nostro organismo. L’attività fisica serve a tonificare la muscolatura ed evitare quindi che si formino i cuscinetti adiposi. Le creme snellenti, infine, aiutano a sciogliere il grasso in zone specifiche grazie ad alcuni elementi che ne favoriscono l’eliminazione.

Dobbiamo però fare molta attenzione al modello di crema snellente che scegliamo perché non tutte fanno bene alla nostra salute. Alcuni componenti possono risultare deleteri qualora soffrissimo di qualche patologia, come per esempio l’ipertiroidismo nonché l’ipotiroidismo. Per cui è sempre meglio chiedere consiglio al nostro medico per capire se possiamo usare determinate creme senza problemi.

Le creme snellenti che funzionano, quali sono?

Le creme snellenti più efficaci sono quelle che contengono elementi universalmente riconosciuti per la loro funzione disintossicante e dimagrante. Fra questi figurano le creme a base di caffè verde, ficus, carnitina, eccetera. Possiamo raggruppare questi elementi in tre categorie principali che si suddividono in alghe, sali marini e caffeina.

Le alghe si trovano in quei prodotti snellenti che vengono stese sul corpo e poi rimosse con l’acqua. Sono molto efficaci poiché svolgono una funzione termoregolatrice che permette di sciogliere il grasso adiposo. I prodotti a base di sale sono invece generalmente da utilizzare come bagni dedicati al dimagrimento e stimolano i tessuti a eliminare le sostanze tossiche e la ritenzione idrica. Le creme a base di caffeina, infine, agiscono come sostanza energizzante che impedisce la formazione di grasso localizzato e quindi della cellulite.

Le creme snellenti nascondono al loro interno tutti questi ingredienti che collaborano in sinergia come uno schermo per evitare la formazione di nuove cellule adipose, favorendo anche lo scioglimento del grasso adiposo già presente nel nostro corpo. Molte sostanze però non fanno bene e possono causare dei problemi seri.

Creme snellenti: quali sono le controindicazioni

Siccome le creme snellenti contengono delle sostanze stimolanti dobbiamo fare attenzione che non cozzino contro certi farmaci che stiamo prendendo o che non peggiorino delle patologie di cui soffriamo. Le alghe, per esempio, hanno un alto contenuto di sodio e possono causare degli scompensi alla pressione arteriosa del sangue. Allo stesso modo agiscono in maniera negativa nei problemi di ipotiroidismo e ipertiroidismo andando a stimolare le ghiandole endocrine.

La caffeina è un eccitante e potrebbe essere pericoloso per tutti quei soggetti che presentano dei problemi nel sistema cardiaco. Il sale è un altro componente che può risultare rischioso alle donne incinta o nelle fasi dell’allattamento oltre a chi soffre di problemi nel sistema circolatorio. Quindi prestiamo massima attenzione anche alle creme che ci spalmiamo sulla pelle e chiediamo consiglio al nostro medico o a chi segue in modo specifico le nostre patologie.