Qual è l’ora giusta per innaffiare le piante? Ecco la risposta

Stare immersi nella natura riduce fortemente i nostri livelli di stress. Con l’arrivo della stagione estiva e con il caldo che aumenta, quando dovresti annaffiare le piante e gli alberi? Annaffiare all’alba o al mattino presto è la scelta sicuramente migliore per le nostre care piante, ed è una cosa ottima per il nostro benessere mentale.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Vediamo insieme le ragioni ed il perché non è un bene annaffiare la sera o la notte.

Non è anche per tutti voi più soddisfacente svegliarsi al mattino e bere un bel bicchiere d’acqua? Anche gli alberi e le piante la pensano in questo modo ed anche loro hanno sete al mattino. Inoltre, con l’alba inizia l’attività metabolica della pianta, quindi è il momento perfetto per offrirle idratazione, vitamine e sostanze nutritive. In più, risparmierai acqua, perché il sole non la farà evaporare così rapidamente e le tue piante potranno utilizzare tutta l’acqua di cui hanno bisogno.

L’acqua al mattino fornisce una scorta sufficiente per affrontare e superare l’intera giornata afosa e le aiuta a prevenire malattie derivate da funghi. Inoltre, l’acqua aiuta a stimolare la formazione di nuove radici sotterranee ed aumenta la vegetazione della pianta stessa.

Alcuni dicono che l’innaffiatura a fine giornata fa bene alle piante, ma la verità è che è sconsigliata perché, anche se l’evaporazione dell’acqua è minima, alla fine del pomeriggio le piante si preparano ad abbassare la loro attività metabolica e a riposare, poiché durante la notte non c’è il sole per effettuare la fotosintesi. Annaffiare le piante di notte non è consigliato anche perché se le foglie dovessero rimanere bagnate ciò comporterebbe la loro vulnerabilità in termini di salute! Difatti sarebbero colpite da malattie fungine e da alcuni insetti.

Se proprio non riuscite assolutamente ad annaffiare la mattina, un altro momento migliore ma al secondo posto è il tardo pomeriggio, prima del tramonto.

Se aspetti fino a mezzogiorno o più tardi, quando il sole si rafforza e diventa molto caldo l’acqua che riceveranno le piante può effettivamente bruciarle. L’acqua riscaldata dal sole diventerà troppo calda per i fragili steli e le sue foglie lasciando molti danni a breve e lungo termine.

Ecco un piccolo schema che può  sicuramente esservi utile per annaffiare in maniera corretta le vostre amate piante:

1) Orario Migliore: Prima delle ore 10 del mattino “ogni mattino”.
2) Orario Così Così: Prima del tramonto.
3) Orario da evitare: Quello di notte dopo il tramonto o notte fonda.