Se non lavate queste verdure prima di mangiarle, potreste avere malattie

Come ben sappiamo le verdure sono alimenti indispensabili per il nostro organismo. Vengono quasi sempre mangiate crude e pertanto bisogna osservare delle accurate pratiche igieniche su come lavarle e disinfettarle, per salvaguardare la propria salute.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Lavare la verdura, e procedere a disinfettarla prima di mangiarla, è molto importante per evitare di portare a tavola batteri e pesticidi nocivi per l’organismo. Infatti, essendo seminate all’aria aperta, sulle loro superfici possono collocarsi germi potenzialmente patogeni e altre sostanze chimiche già a partire dalla fase di produzione. Continuando a contaminarsi durante la raccolta, la preparazione e il mantenimento in ambienti che possono appoggiare la proliferazione di microrganismi. Per questo motivo, lavare bene la verdura è una regola sostanziale per la sicurezza alimentare.

Se non lavate queste verdure prima di mangiarle, potreste avere malattie

Un lavaggio diligente sotto acqua fresca corrente è in grado di rimuovere il 90-99% dei batteri, che generalmente sono presenti nel terriccio legato al prodotto. Se poi a questa azione dell’acqua si uniscono anche altri disinfettanti naturali, è possibile proteggere l’organismo, in particolare quello delle persone più delicate come anziani, bambini, da tutta un serie di disturbi molto spesso sminuiti come malattie, intossicazioni ed infezioni.

Le verdure in questione sono per la maggior parte carote, zucchine, melanzane, lattuga ecc. Insomma quasi tutta la verdura che mangiamo ed amiamo deve essere lavata attentamente. Ci sono vari metodi naturali per poter lavare la propria verdura. Uno di questi prevede l’uso del bicarbonato di sodio. Una soluzione a base di acqua e bicarbonato aiuta a rimuovere i batteri e i rimanenti di terra e sudiciume dalla buccia della frutta e dalla verdura, che così diventa del tutto disinfettata.

Basteranno due cucchiai rasi di bicarbonato in una bacinella d’acqua a temperatura ambiente. Immergere e strofinare gli alimenti attentamente e infine risciacquare per bene, così da togliere ogni impurità. Possiamo usare anche limone e aceto. Difatti è possibile mescolare insieme acqua, aceto e del succo di limone all’interno di uno spruzzino e impiegarlo in maniera diretta sulla superficie di frutta e verdura per una precisa pulizia, sempre con risciacquo finale.

Quindi ecco spiegato l’importanza di dover pulire la versura prima di consumarla. Se userete i metodi consigliati potrete farlo in modo del tutto naturale in modo da potervi godere le vostre amate verdure in tutte le loro ricette.