Tutti stanno mettendo due palline di carta stagnola in freezer: ecco perchè

Siamo circondati da una serie sempre più diversificata di prodotti ed elettrodomestici sempre più avanzati che sono stati concepiti nella funzione di renderci la vita più semplice quando siamo a casa, e nelle faccende quotidiane. Molti rimedi “tradizionali”, come ad esempio i rimedi della nonna in alcuni casi riescono tuttavia ad essere sorprendentemente efficaci anche nel contesto odierno. Si tratta in genere di soluzioni che sono state concepite in tempi passati che fanno ricorso a strumenti di uso comune per adempiere compiti in maniera ingegnosa.
Anche il foglio di allumunio, conosciuto impropriamente con il termine di carta stagnola è uno degli elementi “multiuso” che possiamo trovare in cucina, ma che può essere utile anche in altri ambiti.

carta stagnola

Tutti stanno mettendo due palline di carta stagnola in freezer: ecco perchè

L’uso principale è infatti quello di essere arrotolato o avvolto su superfici adibite al contesto alimentare, a scopo protettivo. Ma la duttilità dell’alluminio permette di amplicare il contesto di utilizzo e uno dei più recenti rimedi per migliorare il “lavoro” del nostro freezer può essere messo in pratica proprio con l’ausilio della carta stagnola.

Il congelatore domestico, solitamente posto nella parte superiore o inferiore del nostro frigorifero è un settore molto importante per la conservazione dei cibi anche per lunghi periodi ma l’efficienza di questo settore può essere compromessa dalla brina , ossia concentrazioni di umidità solidificata a causa delle basse temperature del freezer, che rendono opportuno sbrinarlo a cadenze regolari così da migliorarne l’efficienza.

Questa operazione può essere “risolta” con l’ausilio proprio della carta stagnola, infatti è sufficiente utilizzare dei fogli di carta alluminio coprendo tutti i lati, come per foderare la parte interna del nostro freezer. Questi ridurranno di molto l’azione del ghiaccio che tende a formarsi e saranno anche semplici da sostituire di tanto in tanto.

Questo metodo è sicuramente efficace ma va applicato solo se il ghiaccio non ha già raggiunto dimensioni ragguardevoli.

carta stagnola