Nessuno lo sa, ma questo è il miglior albero da frutto da coltivare: ecco i motivi

Il miglior albero da frutto da coltivare è sicuramente il melo per le sue capacità adattive e fruttifere al di sopra della norma. Coltivare le proprie mele è semplice, rapido e gratificante. Infatti, gli alberi di mele non impiegano molto tempo a svilupparsi una volta che iniziano a crescere. Le mele sono autoimpollinanti, quindi è sufficiente un solo albero per coltivare i propri frutti, a differenza di altri alberi da frutto come pere o prugne che richiedono due alberi per l’impollinazione (maschi e femmine).

Alberi inquinamento

Esistono diversi tipi di mele tra cui scegliere quando si coltiva il proprio albero in casa. Tutte hanno gusti e tempi di maturazione leggermente diversi, che le rendono perfette per le diverse situazioni del vostro giardino. Le varietà principali sono: Cox’s Orange Pippin, Discovery, Red Delicious, Fuji, Golden Delicious e Granny Smith.

Come coltivare il miglior albero da frutto

Quando si tratta di coltivare un melo, il tempismo è tutto. Il periodo migliore per coltivare i meli è quello invernale (da ottobre a febbraio), quando il clima è più fresco e le possibilità di danni da gelo sono minori. Questo è anche il periodo migliore per la propagazione e in questo periodo dell’anno molti vivai vendono alberi a radice nuda.

Non appena il nostro melo è stato piantato, innaffiamolo bene. Nelle prime settimane, innaffiamo l’albero ogni giorno o quando il terreno si presenta asciutto. Possiamo ridurre gradualmente la frequenza man mano che l’albero cresce. Le mele hanno bisogno di molta luce solare e acqua per crescere, quindi scegliamo un’area in pieno sole e con un terreno ben drenato. Se il terreno è pesante, sarebbe opportuno piantare l’albero in un letto rialzato.

Nel momento della piantumazione scaviamo una buca tre volte più grande della zolla. Assicuriamoci che la buca sia stata ben compostata e che sia priva di erbacce. Posizioniamo dunque la zolla nella buca e riempiamola di terra fino a raggiungere un livello appena inferiore alla superficie. Il melo dovrebbe iniziare a produrre frutti entro due o tre anni.

Il melo: raccolta e potatura

Possiamo iniziare a raccogliere le mele quando si presentano mature. Tuttavia, lasciamo le mele sull’albero il più a lungo possibile per aumentare la resa. Teniamo presente che alcune varietà di mele maturano tutte insieme, mentre altre maturano nel corso della stagione. Le Red Delicious e le Golden Delicious sono varietà che fruttificano tutte insieme, mentre le Granny Smith maturano durante la stagione.

Una volta raccolti i frutti li possiamo tenere in un luogo fresco o in frigorifero per rallentare la maturazione. Se vogliamo, al contrario, velocizzare la maturazione basterà tenerli in un luogo caldo e asciutto. Le mele possono essere mangiate crude, cotte o essiccate. In ogni variante conservano i propri valori nutrizionali.

Proteggiamo le mele da parassiti come vermi delle mele, coleotteri delle mele e acari. Quando si tratta di potare il melo, meglio farlo in inverno o all’inizio della primavera. Potiamo i rami superiori fino a circa 4 metri dal tronco così la luce del sole raggiungerà i rami inferiori aumentando la produzione di mele.