Pensione anticipata: se sei in questa fascia d’età puoi richiederla

La pensione è quella cosa, attesa un po’ da tutti i lavoratori. Ad una certa età, si arriva alla soglia giusta per richiederla e finalmente smettere si lavorare. Eventi sia sociali, economici e politici, hanno fatto cambiare di anno in anno i parametri minimi per ottenere la pensione. Inoltre, lo stato, mette a disposizione la possibilità per alcune categorie di andare in pensione in anticipo.

Pensione anticipata: se sei in questa fascia d’età puoi richiederla

Con le pensioni anticipate, intendiamo delle modalità, che permettono alle persone di andare prima in pensione, quindi di non lavorare più prima dei 67 anni. Ovviamente, solo alcune tipologie possono avvalersi di questa cosa. Andiamo a vedere quanti anni occorrono e quali sono le categorie.

Per prima cosa possiamo parlare del sistema misto, cioè quello che considera sia i contributi versati sia età anagrafica. La più famosa è la Quota 102, che può essere richiesta con 38 anni di contributi, e 64 di età. C’è da dire però che la pensione in questo caso sarà più bassa, rispetto alla pensione normale.

Poi abbiamo la pensione anticipata standard, cioè quella che tiene conto solo del calcolo contributivo. Infatti servono 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini, mentre 41 anni e 10 mesi per le donne. Questa soglia si abbassa a 35 anni di contributi se sono stati versati prima del 1° gennaio 1996. Questi anni, ovviamente devono essere esclusi di malattie, disoccupazione e/o prestazioni equivalenti.

Inoltre, c’è anche l’APE sociale, riservata però alle categorie deboli e si può ottenere con almeno 63 anni e aver versato 30/36 anni di contributi. Questo tipo di pensione può essere richiesta dai disoccupati, da chi ha un’invalidità superiore o uguale al 74%. Può essere richiesta anche da chi  assiste un coniuge o un parente affetto da gravi inabilità da almeno 6 mesi.

Possono richiedere quella anticipata anche chi è considerato “lavoratore precoce”, cioè quelli che hanno versato i contributi prima dei 19 anni e ovviamente possono dimostrarlo. Vale anche per  chi ha svolto attività gravose o pesanti per almeno 7 anni negli ultimi 10 anni di lavoro.

Per le donne il discorso è diverso, possono richiedere la pensione anticipata chi ha compiuto 58 anni di età anagrafica per le dipendenti e 59 per le autonome a fronte di almeno 35 anni di contributi.

Pensione anticipata: se sei in questa fascia d'età puoi richiederla