Caffè a stomaco vuoto: ecco quali gravi conseguenze comporta

Il caffè è una bevanda amata da tutti, gli italiani la bevono ovunque e ogni volta che possono. Ma sapevi che bere caffè a stomaco vuoto non è piacevole? Anzi, può portare gravi conseguenze. Se non associamo alimenti a questa bevanda, essa rischia di perdere i benefici. Scopriamo perché.

voglia di caffè

Perché fa male bere caffè a stomaco vuoto?

Bere il caffè a digiuno aumenta la produzione di acido cloridrico che è il principale costituente del succo gastrico.  Quest’ultimo  normalmente favorisce la digestione, ma in assenza di cibo può essere dannoso per lo stomaco. L’aumento di acidità generato dalla caffeina può causare gastrite, ulcera, bruciore e reflusso.

Gli effetti peggiorano in momenti di affaticamento psicofisico come esami e scadenze lavorative. Per questo gli studenti sono a rischio se consumano regolarmente e per molti anni il caffè a stomaco vuoto e soprattutto se ne superano i tre.

Poi non sempre un caffè a stomaco vuoto zuccherato aiuta dai repentini sbalzi di pressione in estate, può succedere che possa portare disidratazione e fare stare ancora più male.

Caffè: cosa bere e cosa evitare

Dopo aver bevuto il caffè, bere un bicchiere d’acqua diluisce la quantità di caffè che finisce nello stomaco e limita la creazione di acido cloridico.  Anche assumere caffè insieme allo yogurt fa sì che i suoi benefici durino più a lungo e anche alimenti con un buon contenuto di carboidrati e adatti ad una colazione sana, si sposano perfettamente con il caffè e le sue qualità.

Bisogna evitare invece il latte;  combo poco salutare a causa dei tannini contenuti nel caffè che rallentano l’assorbimento del calcio, la digestione e l’assimilazione delle proteine in genere. A colazione evitare anche di bere poco dopo, spremute, o altri alimenti, come pomodori e cacao, che  predispongono alla gastrite. Per questo andrebbero evitati in concomitanza al caffè.

Fatto in casa o al bar, amaro o zuccherato, comunque vi piaccia, è meglio bere il caffè insieme a qualcosa da mettere sotto i denti. Cambiare le proprie abitudini può essere un inizio positivo che fa bene anche al nostro corpo.

La soluzione potrebbe essere il caffè decaffeinato, che contiene molto meno caffeina. Spesso però non è la caffeina a far male, bensì l’acido che si forma e quindi anche in questo caso andrebbe bevuto con qualcosa da mangiare. Prendi nota di questa situazione e capirai come mai hai spesso mal di stomaco o acidità.