Gatto in estate: se non mangia ecco alcune probabili cause

Siamo nel pieno dell’estate e con l’aumento delle temperature, anche i nostri amici a quattro zampe potrebbero andare incontro ad un possibile colpo di calore. Ma non solo, potrebbe anche causargli una certa inappetenza. Se il vostro felino dimostra una certa indifferenza al cibo, potrebbe essere causato da vari fattori. Vediamo insieme quali sono e come far tornare la fame al gatto.

Le possibili cause

È possibile che il gatto sia inappetente solo per qualche giorno senza necessariamente essere malato, ma molto spesso è il primo sintomo che indica che c’è qualcosa che non va. In linea di massima, il micio non mangia per diversi motivi. Uno dei primi motivi è perché non gli piace il cibo. Cambiare di tanto in tanto la tipologia di crocchette è importante per far variare la dieta al gatto. Non sempre, però, questa scelta viene apprezzata dal peloso, che potrebbe rifiutarsi categoricamente di mangiare. In questo caso cercate di stuzzicargli l’appetito mettendo insieme ai croccantini del cibo di cui va ghiotto, un po’ alla volta si abituerà. Al contrario a volte capita proprio che il felino si rifiuti di mangiare per colpa dalla noia dei pasti sempre uguali.

Gatto in estate: se non mangia ecco alcune probabili cause

Altra possibile causa è il caldo estivo. In estate i gatti tendono a mangiare meno, poiché il processo digestivo risulta appesantito dall’elevata temperatura. Anche i gatti infatti sentono i cambiamenti climatici e soffrono proprio come gli esseri umani. In questo caso è bene cercare di spostare i pasti al mattino presto o di sera, quando l’aria è più fresca e cercare di farlo bere il più possibile.

Non mangia per problemi di salute

I problemi di salute possono essere una causa principale per il mancato appetito del tuo felino. La depressione è un esempio. Se il gatto non mangia ed è triste potrebbe avere qualche problema a livello psicologico. Alcuni episodi stressanti o delle esperienze traumatiche, come per esempio il cambio di casa, morte di una persona, l’arrivo di un nuovo animale, queste cose potrebbero far passare la fame al micio. Prestate sempre attenzione ai suoi comportamenti. Se il gatto è sempre sdraiato e non mangia è opportuno fargli fare una visita dal veterinario.

I rimedi da adoperare

Quando l’inappetenza è dovuta alla noia o alle abitudini la soluzione è quella di cambiare l’alimentazione, stimolarlo con cibo saporito come cibo umido in scatola o qualcosa preparato ad hoc in casa per lui. Non solo, è necessario apportare delle modifiche anche nella routine quotidiana, quindi è utile giocare con il micio, stimolare la sua curiosità e farlo stancare. Quando fuori fa molto caldo, invece, bisogna integrare più liquidi nella dieta del gatto: è sufficiente dargli del cibo umido, e fargli trovare sempre dell’acqua fresca a disposizione.