Se il gatto vomita spesso, ecco cosa sta succedendo

Il gatto che vomita in modo frequente è sempre fonte di paure ed ansie. Gli amanti dei gatti lo sanno molto bene. Può capitare molto spesso di vedere il proprio amico felino nell’atto di rigurgitare e, ovviamente, sale subito la preoccupazione. Le cause potrebbero essere diverse e, come ben sappiamo, è sempre meglio capire quale sia l’origine di questo problema.

Perché il gatto vomita?

Il gatto che vomita è un episodio comune, spesso, causato semplicemente dall’ingestione di cose che possono recargli fastidio. Solitamente con l’espulsione il problema è subito risolto e si è pronti a tornare ai giochi. L’atto del vomito, porta il felino a ripulirsi lo stomaco da peli, erbe o cibo mal digerito. Spesso i nostri mici, infatti, presi dalla grande curiosità, tendono ad ingerire un po’ di tutto. Certe volte arrivano persino a mangiare oggetti come corde o spaghi, rischiando così di arrecare dei danni al proprio stomaco. Ma, se il tuo piccolo felino tende a vomitare tre, quattro o più volte durante la giornata, allora potrebbe trattarsi di qualche altro problema degno di più attenzione. Ti consigliamo in questo caso di rivolgerti subito al tuo veterinario di fiducia per un’analisi più approfondita.

Come agire e possibili cause

I padroni svolgono un ruolo importantissimo per la salute del suo felino. Osservare i comportamenti del micio, ci aiuterà a risalire ad una possibile causa. La comparsa più frequente del vomito nei felini è quella dopo i pasti, una condizione sporadica che non deve destare eccessiva preoccupazione: non è insolito che il gatto decida di mangiare, in particolare l’alimento secco, con eccessiva foga, determinando così una condizione di rigurgito di cibo non digerito.

Se il gatto vomita spesso, ecco cosa sta succedendo

Ancora, altrettanto frequente il vomito può essere determinato dall’accumulo di pelo a livello dell’esofago e dello stomaco. Questo potrebbe succedere a seguito delle operazioni di toelettatura che l’animale conduce quotidianamente. Quando il vomito è continuo, e non rientra nelle situazioni precedentemente descritte, è invece più complesso identificarne le cause. Il disturbo può essere infatti determinato da molteplici cause. Potrebbero essere, per esempio, le infezioni virali, parassiti intestinali, insufficienza renale o epatica, pancreatite, ingestione di sostanze dannose e molto altro ancora. Inoltre non si devono ovviamente sottovalutare le reazioni avverse al cibo! Un gatto potrebbe manifestare vomito a causa di intolleranza o allergia ad alcuni ingredienti contenuti nel suo cibo secco o umido.

Come aiutarlo?

Se il gatto ha appena vomitato cibo, non dategli da mangiare per qualche ora, ma assicuratevi che abbia acqua fresca sempre a disposizione. Stomaco ed esofago potrebbero essere ancora irritati immediatamente subito dopo il vomito, perciò meglio aspettare circa 4-6 ore. Saltare un pasto non è così grave per Micio, a patto che beva e sia ben idratato.