Le gazze ladre sono pericolose? Ecco svelata tutta la verità

La gazza è un uccello che provoca molta curiosità ed è oggetto di grande superstizione. Si tratta di uno degli uccelli più intelligenti al mondo, ma è pericoloso per noi? Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questo uccello del tutto affascinante.

La gazza e le sue caratteristiche

La gazza è uno degli uccelli più intelligenti al mondo. Vive tra Europa, Asia, Nord America e Africa e si adatta senza grandi difficoltà a qualsiasi ecosistema. Questi uccelli vivono sia in campagna che in città. Formano nidi su siepi, alberi, boschi, parchi o giardini e nelle aree dalla vegetazione sia scarsa che abbondante. Per molto tempo la sopravvivenza della gazza è stata messa in pericolo, poiché era considerata dannosa per le colture. Ma il numero di questi uccelli è cresciuto negli ultimi anni, soprattutto grazie alla loro enorme capacità di sopravvivere alla crescita travolgente delle concentrazioni umane.

Le gazze ladre sono pericolose? Ecco svelata tutta la verità

La gazza è il tipo di uccello che forma le coppie per la vita. Costruisce il nido sui rami più spessi degli alberi, soprattutto sulle cime, ma lo fa anche nei boschetti di altezza non superiore a un metro. La stagione degli amori della gazza è la primavera, quindi a marzo inizia a costruire il nido. Sono uccelli molto difensivi, se si imbattono nel corpo di un grosso animale, emettono versi molto rumorosi per attirare l’attenzione di avvoltoi e corvi.

E’ pericolosa per l’uomo?

Per quanto questo fantastico uccello ha il soprannome di essere un “ladro”, non sarebbe dannosa per l’uomo, anzi! Una delle abilità di questo uccello è che identifica e distingue le persone tra “conoscenti” e “sconosciuti”. Certe volte, possono persino riconoscere alcuni umani come membri del loro gruppo, arrivando a difenderli a costo della propria vita. Se vengono ammaestrati da piccoli, le gazze sono in grado di imitare la voce umana con la stessa abilità dei pappagalli. Dopo i gatti neri e i corvi, la gazza è uno degli animali oggetto del maggior numero di superstizioni nella cultura popolare.

Perché viene definita come ladra

La gazza ladra è nota anche come Pica pica: cugina e parente dei corvi, proviene dalla stessa famiglia. Il volatile può raggiungere i 45 cm di lunghezza, con un’estensione preponderante della coda e pesare circa 250 grammi, ma a colpire è il suo elegante piumaggio. Viene definita ladra perché è abbagliata letteralmente dagli oggetti luccicanti, che cerca di prelevare in grandi quantità. Infatti, capita molto spesso che nei loro nidi siano  stati trovati gioielli di grande valore e oggetti che riflettono la luce, come lattine o specchi.