Se ami il mare cristallino, ecco la classifica delle spiagge italiane più belle

E’ difficile poter stabilire quali siano le spiagge più belle d’Italia, poiché c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Lungo tutta la costa, ci sono angoli di paradiso: distese di sabbia e di ciottoli, spiagge caraibiche, baie riparate da falesie e paradisi da raggiungere a piedi. Ma scopriamo quali sono alcune delle più belle spiagge d’Italia.

Spiaggia di San Vito lo Capo, Trapani

Splendida cornice tipicamente siciliana per la favolosa spiaggia di San Vito lo Capo. Questa località turistica dal fascino magnetico per famiglie e coppie è situata non lontano dall’aeroporto di Trapani. Secoli di influenza araba hanno lasciato il segno sulla cucina locale. Il cuscus è la specialità principale, ad esso è dedicato un importante evento annuale il Cous Cous Fest. Quest’anno, come negli ultimi, si riconferma tra le spiagge più belle e consigliate per famiglie con bambini, ricevendo ben due dei riconoscimenti più ambiti per le spiagge italiane. Inoltre, partendo proprio da San Vito Lo Capo, potrete accedere alla riserva naturalistica dello Zingaro, che è considerata fra le più belle riserve naturali in Sicilia.

Spiaggia dei Conigli, Lampedusa

L’isola di Lampedusa è situata situata nell’arcipelago delle Isole Pelagie. A pochi metri dalla Costa di Lampedusa si trova l’isola dei Conigli, un luogo incantevole caratterizzato da un mare cristallino e dalla presenza di una variegata fauna marina che attirano molti visitatori da tutto il mondo. La spiaggia dell’isola, Spiaggia dei Conigli, è stata giudicata fra le più belle d’Italia. La spiaggia dell’isola è un luogo incantevole caratterizzato da sabbia dorata e acqua limpida. Nella parte meridionale della costa lampedusana vi sono molte spiagge meravigliose.

Se ami il mare cristallino, ecco la classifica delle spiagge italiane  più belle

I Caraibi del Salento, Puglia

C’è chi la chiama i Caraibi del Salento, quella frazione situata sulla costa adriatica non lontana da Otranto. Perché in effetti, nulla sembra soddisfare la vista come quegli 800 metri di spiaggia che si contraddistinguono in maniera univoca per la sabbia argentea e per le acque cristalline. E per la vista meravigliosa di quei faraglioni che svettano tra le acque turchesi. La spiaggia di Torre dell’Orso è davvero una meraviglia e non è un caso che proprio la frazione di Melendugno, con gli anni, sia diventata la meta prediletta di viaggiatori provenienti da tutto il mondo che hanno fatto di questa località una delle più celebri, e anche delle più invase dal turismo di massa, della Puglia. La suggestione dei faraglioni, però, non è l’unica in quel dì Torre dell’Orso. Proprio la torretta di origine cinquecentesca, distrutta e poi ricostruita, ha ispirato la fantasia di moltissime persone negli anni scorsi. Per gli abitanti della città, infatti, il nome dell’edificio che saluta il mare, è dovuto alla forma che rievoca quella di un orso.