Se sei in Sicilia devi assolutamente visitare queste cattedrali

La Sicilia è una terra ricca di tesori architettonici, che fanno sempre rimanere a bocca aperta tutti i turisti. Particolarmente suggestive sono le chiese locali e le cattedrali. Strutture che svettano contro il cielo in tutta la loro maestosità, e che colpiscono anche da lontano grazie alle magnifiche facciate. Ma vediamo quali sono quelle che non puoi perdere se vai in Sicilia.

Il Duomo di Siracusa

Una prima costruzione importantissima in questo ambito è il Duomo di Siracusa. Esso è stato allestito sui resti di un antico tempio di Atena, e include un numero impressionante di sculture, stucchi, affreschi e rilievi decorativi. Fra le cose che meritano una degna attenzione segnaliamo, per esempio, le statue di Pietro e Paolo, il dipinto incentrato sulla Natività, la Cappella di Santa Lucia e la raffigurazione in marmo di Carrara della Madonna della Neve. L’interno è nel complesso abbastanza semplice, così da mettere ancora più in evidenza tutte queste creazioni.

La Cattedrale di Palermo

Altrettanto affascinante è la Cattedrale di Palermo, dedicata a Maria Santissima Vergine Assunta. Stiamo parlando di uno dei luoghi di culto più famosi di tutta la Sicilia: una volta varcata la soglia, sarete proiettati nel passato e ammirerete tre navate divise da sontuosi pilastri. Degne di nota sono le tombe di regnanti come Enrico VI, Federico II, Ruggero II e Costanza II d’Aragona. Inoltre la chiesa ospita ben 23 sepolcri romani e medioevali, predisposti soprattutto per le spoglie degli arcivescovi.

Se sei in Sicilia devi assolutamente visitare queste cattedrali

La Cattedrale di San Nicolò di Noto

L’edificio originario risale alla fine del ‘600, ma è stato spesso restaurato nel corso dei secoli perché danneggiato da terremoti e calamità varie. Un tempo gli interni accoglievano le pitture di Arduino e Bandinelli, che purtroppo sono andate perdute per il sisma del 1996. Tuttavia possiamo ancora contemplare gli ornamenti di stampo barocco, oltre alla rappresentazione del Cristo Pantocratore con la Vergine Maria e San Giovanni Battista.

La Cattedrale di San Gerlando di Agrigento

Presso il territorio di Agrigento, si staglia la celebre Cattedrale di San Gerlando: questa possiede, all’esterno, un’imponente scalinata, incorniciata da inferriate e da pregevoli pilastri di tufo. Quest’ultimo materiale prevale anche nella facciata. Le navate sono valorizzate da una serie di opere d’arte, come il Tabernacolo di San Girolamo e la Tela dell’Immacolata. Vale la pena arrivare sin qui anche per osservare e fotografare la Torre dell’Orologio e della Meridiana, il campanile in stile gotico-catalano progettato da Giovanni Montaperto Chiaramonte.

La Cattedrale di Sant’Agata di Catania

La Cattedrale di Catania, è consacrata a Sant’Agata, patrona e protettrice della città. Di questa struttura stupisce innanzitutto il cancello in ferro battuto, abbellito dalle sculture in bronzo di 10 santi. La facciata è contraddistinta da splendide colonne corinzie, e da un portone in legno che accentua ulteriormente l’eleganza dell’architettura. Vi consigliamo di visitare le cappelle, come quella della Vergine e quella del Crocifisso, e di non trascurare nel vostro tragitto elementi come l’altare maggiore e l’organo a canne. Questa chiesa, in generale, è un vero e proprio capolavoro!