Se sei in Sicilia devi assolutamente visitare questi antichi palazzi storici

La Sicilia è una delle mete prescelte per organizzare un viaggio di qualsiasi tipo. Questa splendida isola, ha da offrire una serie di antichi palazzi storici che sono visitati tutto l’anno. Ecco qui quelli che non devi assolutamente perdere.

Palazzina Cinese, Palermo

La Palazzina Cinese, detta anche Real Casina Cinese, si trova al margine nord del Parco della Favorita, ai confini della Riserva di Monte Pellegrino. Rappresenta uno straordinario esempio di gusto per l’arte orientale, largamente diffuso già nel 1600. Il nucleo originale della dimora, risalente al 1790, consisteva in una vera e propria casina di legno e pietra. Questa è totalmente decorata in stile cinese, utilizzata dal barone Della Scala come rifugio durante le battute di caccia. Gli appartamenti sono distribuiti su tre piani, innalzati al di sopra di un pian terreno decorato con porticati ad arco ogivali e torrette con scale elicoidali, opera di Giuseppe Patricolo. Nel seminterrato si trovano la sala da ballo e la saletta delle udienze, mentre al primo piano si trovano il salone dei ricevimenti e la sala da pranzo.

Se sei in Sicilia devi assolutamente visitare questi antichi palazzi storici

Palazzo Butera, Palermo

Palazzo Butera è una delle dimore più affascinanti e ricche di storia di tutta la Sicilia, una vera e propria reggia che sorge nel cuore dell’antico quartiere della Kalsa. Dall’elegante scalone in marmo rosso di Trapani si accede al piano nobile che ha inizio con la grande sala di rappresentanza. Qui sul soffitto campeggiano gli araldi della famiglia Branciforte, il leone rampante con vessillo e due zampe mozzate. Mentre sulle pareti vi sono apposti i ritratti degli antenati della famiglia e le vedute delle proprietà dei Butera. A seguire si incrociano i numerosi salotti e saloni, in primis il sontuoso salone destinato a sala da pranzo.

Palazzo Utveggio, Palermo 

Palazzo Utveggio è uno dei massimi esempi del genio e dell’estro del celebre architetto Ernesto Basile, al quale l’edificio viene commissionato nel 1903. Si tratta di un palazzo stilisticamente adattato al gusto d’Oltralpe, con una facciata ricca di elementi decorativi che hanno contribuito a fare di Palermo una delle capitali del Liberty italiano. Palazzo Utveggio rappresenta uno tra i primi esempi di edilizia residenziale condominiale di qualità edificato per la nuova borghesia.

Casa Florio, Palermo

La Palazzina dei Quattro Pizzi è uno degli edifici più particolari che caratterizzano l’architettura palermitana dovuto, come in molti casi, alla famiglia Florio. Fu proprio Vincenzo Florio ad acquistare nel 1830 il complesso della tonnara all’Arenella, commissionando poi all’amico Carlo Giachery la trasformazione di quest’ultimo in nobile residenza. La Palazzina in stile neogotico, com’era di moda al tempo, prende il nome dalle quattro torrette o guglie che emergono dal tetto. La pianta quadrangolare racchiude al suo interno ambienti ariosi e dalle cromie eccezionali, con un mobilio di pregio caratterizzato da particolari ricami in legno.