Il tuo cane ha le zecche? Ecco cosa fare subito, attenzione

Le zecche sono dei parassiti che amano molto i nostri amici a quattro zampe, soprattutto i cani. La loro presenza è un rischio costante e bisogna saper prevenire l’attacco di questi parassiti. Ma cosa bisogna fare se scoviamo una zecca nel suo pelo? Scopriamolo insieme.

Come si prendono le zecche?

Le zecche amano particolarmente i luoghi umidi e, come le pulci, si attivano soprattutto durante i periodi più caldi. Prediligono le zone erbose, di campagna, i boschi in collina, ma si possono trovare anche in parchi e giardini cittadini, soprattutto dove l’erba non è curata. Diversamente da altri parassiti, le zecche non volano né saltano: rimangono a terra o tra l’erba, in attesa che l’ospite si avvicini quanto basta per attaccarvicisi.
Se dunque il nostro amico ama saltellare tra l’erba alta, la zecca ha gioco facile e gli sale sopra attraverso le zampe.

Come riconoscere una zecca sul cane

Le zecche sono di colore nero, marrone o rossiccio, e sono generalmente molto piccole, sebbene, dopo il pasto di sangue, il loro volume possa aumentare fino a 100 volte. Se il tuo cane trascorre molto tempo all’esterno, un controllo alla ricerca delle zecche dovrebbe essere parte della sua routine quotidiana. Per individuarle, passa lentamente le dita lungo il corpo del tuo animale.  Assicurati di controllare ogni zona, comprese le aree sopra e sotto le zampe, all’interno e all’esterno delle orecchie, il mento, l’addome e la coda. Se senti protuberanze sospette, fermati e osserva meglio.

Il tuo cane ha le zecche? Ecco cosa fare subito, attenzione

Togliere la zecca al cane

Se hai individuato la presenza delle zecche, non avere paura, anzi indossa dei guanti e impariamo a saperle togliere senza causare danni al nostro cane. Dopo esserti armato di un paio di pinzettein commercio, ne esistono anche di specifiche, afferra il parassita dalla testa, il più vicino possibile alla cute del cane. Per rimuoverlo, effettua un movimento rotatorio, così da evitare che l’apparato boccale resti attaccato alla pelle dell’animale. Una volta tolta, trasferisci il parassita in un contenitore con alcol, assicurandoti sia completamente immerso. L’ideale è conservare il barattolo e appuntarsi la data di rimozione, affinché il veterinario possa identificare il tipo di zecca nel caso dovessero manifestarsi infezioni. Terminato l’operazione, disinfetta la zona interessata dal morso e lava con cura le mani.

Cosa non fare quando stai togliendo una zecca

Presta attenzione a certe cose quando stai effettuando questo procedimento. In particolare:

  • Non rimuovere la zecca a mani nude: usa sempre un fazzoletto di carta o dei guanti, per evitare che il parassita entri a contatto con la tua pelle;
  • Non schiacciare e non bruciare la zecca: questo potrebbe indurre il parassita a rilasciare fluidi corporei, aumentando il rischio di infezione;
  • Non usare sostanze repellenti sulla zecca quando è ancora sul tuo cane;
  • Non smaltire la zecca nel cestino dei rifiuti: può facilmente sopravvivere e riattaccarsi a esseri umani e animali.