Nessuno lo sa, ma questi animali sono i più letali al mondo

Il mondo è pieno di splendide creature dalla vegetazione lussureggiante ad animali incantevoli, alcuni di loro affabili e amichevoli, altri mortalmente pericolosi. Nel mondo ci sono animali che sono estremamente letali anche per l’uomo e sono sparsi in tutti i continenti. Ma quali sono i più letali in assoluto? Vediamo insieme la classifica.

Il Mamba nero

Questo serpente è considerato uno dei rettili più velenosi e pericolosi del mondo e abita la savana sub-sahariana. La pericolosità in questo caso è dovuta principalmente alla sua velocità, che può raggiungere i 20 km/h, motivo per cui è quasi  impossibile sfuggire ad un suo attacco. Il mamba nero aggredisce principalmente se si sente minacciato, ma se ciò avviene con un morso può rilasciare una quantità tale di veleno da poter uccidere 10 persone. Senza cure adeguate, il morso di questo serpente ha un tasso di letalità del 100%.

Cubozoa

Chiamata anche “cubomedusa“, si trova nelle acque Indo-pacifiche a nord dell’Australia e prende il suo nome dalla caratteristica ombrella cubica. Questa specie è considerata il più velenoso animale marino esistente sulla Terra. Possiede, infatti, oltre quindici tentacoli coperti da centinaia di migliaia di cellule che iniettano una potentissima tossina alle vittime. Malgrado esistano efficaci antiveleni, la sostanza è così efficace che molte vittime muoiono prima di riuscire a raggiungere l’ospedale, o sperimentano forti dolori per settimane.

Nessuno lo sa, ma questi animali sono i più letali al mondo

La rana dorata

La rana dorata, o rana freccia, è un piccolo anfibio colorato che vive nelle foreste pluviali presso la costa pacifica della Colombia. E’ considerata l’animale più tossico studiato, infatti bastano 2 microgrammi del suo veleno ad uccidere un uomo. Le ghiandole che secernono veleno sono collocate subito sotto la pelle dell’animale, pertanto un semplice tocco può causare problemi. Spesso gli indigeni hanno usato la tossina della rana per cacciare, cospargendo le loro frecce di questa sostanza. Purtroppo la deforestazione ha reso messo a rischio questa specie, ma in alcune zone è ancora possibile incontrarne degli esemplari.

Il coccodrillo marino

Quello marino, oltre ad essere la specie di coccodrillo più pericolosa, è il più grande rettile vivente nonché il più grande predatore terrestre. Il nome può trarre in inganno, ma questa specie può nuotare agilmente sia in acqua dolce che salata, capacità che lo rende ancora più temibile. Il coccodrillo marino abita le regioni Indo-pacifiche ed è molto comune in papua Nuova Guinea e Australia. Detiene il record per il morso più potente mai registrato, tenendo testa e forse superando quello del tirannosauro. Questo, infatti, può generare una pressione pari a quella presente sul fondo della fosse delle Marianne e risulta essere fino a 15 volte più potente di quello della tigre e dello squalo bianco.