Questi 10 sono i parchi nazionali più belli d’Italia: la classifica

L’Italia è un Paese molto ricco dal punto di vista naturalistico. Da nord a sud sono tante le aree che vale la pena visitare, per immergersi nella natura e scoprire angoli di pace, tra flora e fauna caratteristiche. I parchi naturali, nel nostro paese, sono davvero tanti, e sono tutti da vedere in lungo e in largo. Ma quali sono i più belli? Ecco una classifica.

Parco Nazionale del Gran Paradiso 

Tra il Piemonte e la Valle d’Aosta si estende il Parco Nazionale del Gran Paradiso, il primo parco nazionale istituito in Italia nel 1922. Gli amanti della montagna non possono farselo scappare. Qui il panorama alterna fitti boschi a praterie alpine , che in estate si riempiono di fiori, fino alle vette più alte con i loro ghiacciai innevati per tutto il periodo invernale. In libertà corrono stambecchi e camosci e, per i più interessati alla flora, c’è anche un giardino botanico dove sono coltivate specie montane di ogni sorta: il paradiso è a portata di camminata.

Parco Nazionale dello Stelvio

Oltre al Gran Paradiso, un altro parco storico montano è quello dello Stelvio, che ha casa sulle alpi della Lombardia e del Trentino-Alto Adige. Le passeggiate, qui, sono abbastanza impegnative e possono raggiungere anche quote decisamente alte. Ma anche le gite a portata di tutti sono possibili, senza dimenticare che, tra stelle alpine, genziane e cervi il relax è assicurato.

Parco Nazionale dell’Abruzzo, Lazio e Molise

In questo parco nazionale, oltre a godere di una natura incontaminata, si possono visitare anche degli splendidi borghi. Questi in tutto, sono ventiquattro, che con la loro storia e le loro tradizioni immergono il visitatore in una sorta di aura magica. Senza contare che incontrare il simbolo del parco, l’orso bruno marsicano, non è impresa difficile.

Parco Nazionale delle Dolomiti

Istituito in Veneto nel 1988 e posizionato in provincia di Belluno, il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi rappresenta un’alta tappa fondamentale per gli amanti dell’alta quota. Ricco di risorse idriche, tra cui paludi, corsi d’acqua e sorgenti, il parco fa da sfondo a molte specie a rischio ed è un vero piacere per gli occhi di tutti gli appassionati della natura.

Parco Nazionale del Pollino

A cavallo tra la Basilicata e la Calabria trovate il Parco Nazionale del Pollino, il più grande in Italia e uno dei più belli. Il suo nome deriva dall’omonimo massiccio, tra i più alti in Italia e spesso innevato durante i mesi più freddi. Tantissime le specie arboree presenti, tra cui spicca il pino loricato, rarissimo da trovare sul nostro territorio, e altrettanto varia è anche la fauna: se terrete gli occhi aperti potreste notare le aquile reali, i grifoni e addirittura i lupi appenninici.

Parco Nazionale delle Cinque Terre

In provincia di La Spezia, in Liguria, ha sede il Parco Nazionale delle Cinque Terre, che oltre a essere uno dei fiori all’occhiello in Italia è anche patrimonio mondiale dell’Unesco dal 1999. Coste a strapiombo sul mare, angoli da cui godersi la vista su cale e spiaggette, borghi medioevali da visitare e sentieri segreti da scoprire: quel che è certo è che in questo angolo della Liguria non vi annoierete.

Parco Nazionale del Circeo

Tra i parchi nazionali più antichi c’è quello del Circeo, sulla costa tirrenica del Lazio, tra Anzio e Terracina. Istituito durante il ventennio fascista a seguito della bonifica del luogo, è oggi uno dei migliori esempi di biodiversità nel nostro Paese. Il parco, che prende il nome dall’omonimo promontorio, è visitabile sia a piedi sia in bicicletta grazie ai numerosi percorsi ciclabili: sfreccerete così tra un sottobosco ricchissimo e vi capiterà di incrociare cinghialiin autunno e di respirare l’odore dell’alloro! E se avrete caldo, potrete tuffarvi nelle splendide acque del luogo.

Questi 10 sono i parchi nazionali più belli d'Italia: la classifica

Parco Nazionale dell’Isola di Asinara

Seconda isola sarda per dimensioni dopo Sant’Antioco, l’Asinara è tanto bella quanto disabitata. Con la sua forma stretta e allungata, ha una costa molto frastagliata e diversi rilievi a picco sul mare. Se voleste programmare un’escursione, ogni giorno partono battelli da Porto Torres e Stintino e, in estate, anche da Castelsardo e Santa Teresa di Gallura. Un consiglio è quello di attraversatelo a cavallo o in barca a vela per avere un’esperienza davvero memorabile.

Parco Nazionale del Gargano

A nord ovest della Puglia, nel cosiddetto ‘Sperone d’Italia’ si trova il Parco Nazionale del Gargano, una vera ‘perla’ naturistica del nostro Paese. Tra le aree protette italiane più estese e più varie, il parco comprende anche le quattro stupende isole Tremiti ed è un vero spettacolo per gli occhi. Oltre alle meraviglie della natura, si può partecipare a diversi itinerari guidati: imperdibile il tour delle masserie.

Parco Nazionale del Cilento

Quest’area naturale protetta in provincia di Salerno, anch’essa patrimonio dell’Unesco e dal 2010 primo parco italiano a diventare Geoparco, vale una visita per svariati motivi. Perché, essendo al centro del Mediterraneo, ospita una fauna (e una flora) davvero interessanti. E anche perché, nei suoi dintorni, ci sono svariati luoghi turistici di rilievo da non perdere: soltanto per citarne alcuni, nelle vicinanze ci sono Paestum, le meravigliose Grotte di Capo Palinuro e numerosi tra borghi e santuari.