Ecco in quali mete gli italiani pianificano Halloween: la lista

Halloween è una delle feste pagane che, di solito, non vengono celebrate in Italia. Una festa comune soprattutto oltre oceano, ma che viene apprezzata anche da una buona parte della popolazione. Oggi Halloween è diventato un appuntamento fisso anche nel nostro Paese. Ci sono delle mete ideali, nel nostro paese, che vi faranno vivere questa giornata in una maniera singolare e spaventosa. Vediamo quali sono le destinazioni italiane migliori.

Triora, il paese delle streghe

Arroccato a 800 metri d’altezza, il borgo di Triora è conosciuto anche come il “paese delle streghe“. Qui, infatti, in passato, c’è stato uno dei più famosi processi per stregoneria d’Italia. Diverse donne del villaggio sono state accusate di causare pestilenze, morte e addirittura di praticare il cannibalismo. Dopo due anni di processo la sentenza viene rivista e la pena annullata. Nel frattempo, però, persero la vita diverse donne a causa delle torture. Triora è conosciuta come la Salem d’Italia. Oggi il borgo conserva un fascino oscuro e tetro che continua ad attirare turisti curiosi. Ad Halloween viene organizzata una bellissima festa per le strade del borgo: zucche ghignanti, losche figure incappucciate e fuochi accesi regalano uno sfondo emozionante e interattivo.

Torino, la città più esoterica d’Italia

Forse non sai che Torino è considerata la capitale dell’esoterismo in Italia. Pare che in città si nascondano simboli magici, porte per altre dimensioni, laboratori alchemici e, addirittura, il Santo Graal! Gli studiosi di esoterismo sono convinti che il capoluogo piemontese sia uno dei vertici del triangolo della Magia Bianca insieme a Lione e Praga e uno dei vertici del triangolo della Magia Nera insieme a Londra e San Francisco. In città, quindi, convivrebbero forze energetiche positive e forze energetiche negative. Per trascorrere un Halloween indimenticabile, il consiglio è quello di prendere parte a un tour serale alla scoperta dei misteri e delle leggende di Torino: da brivido.

Ecco in quali mete gli italiani pianificano Halloween: la lista

Milano, sulle tracce del diavolo

Di leggende terrificanti su Milano ce ne sono davvero tantissime, così come di luoghi infestati da fantasmi che mettono i brividi. Ci sono, però, alcune storie e alcuni posti che celano qualcosa di davvero sinistro e inquietante. C’è chi afferma che a Milano ci siano diverse tracce che riconducano al Maligno. All’interno della Basilica di Sant’ Eustorgio, ad esempio, si trova un quadro terrificante. Si tratta del Miracolo della falsa Madonna. L’opera ritrae la Vergine e il Bambino, ma entrambi mostrano sulla testa due grandi corna demoniache. All’esterno della Basilica di S. Ambrogio, invece, noterai una colonna che, sulla base, presenta due insoliti buchi.  Alcune versione vogliono che il diavolo, rimasto incastrato con le corna sulla colonna, riuscì a scappare attraverso quei buchi creando così una porta per l’inferno. C’è chi afferma, infatti, che avvicinandosi si senta odore di zolfo e suoni inquietanti. Una Milano da scoprire sotto nuove vesti.