Cammello: tutte le differenze con il dromedario che nessuno conosce

Il cammello e il dromedario sono degli animali conosciuti da tutti per tutto il mondo. Ma, nonostante siano conosciuti, riuscire a distinguerli rimane sempre un’impresa. Esistono delle differenze principali i tra il cammello e il dromedario, anche se meno conosciute. Vediamo tutto ciò che li rende unici e le differenze principali!

Provenienza da due luoghi differenti

Uno degli aspetti che differenziano cammelli e dromedari è il luogo di provenienza. Molti pensano che dove vivono i cammelli, vivono pure i dromedari, ma non è così! Nello specifico, i cammelli vengono dall’Asia Centrale, mentre i dromedari provengono dalla penisola Arabica. Ad esempio, i dromedari sono fatti per sopportare meglio le temperature elevate rispetto ai cammelli. Facciamo riferimento a situazioni estreme, ovvero a temperature che superano i 50 gradi. Invece, per quanto riguarda i cammelli, si sono evoluti in maniera tale da poter sopportare lunghi periodi di freddo d’inverno. Basti pensare al deserto del Gobi, dove nelle stagioni fredde le temperature possono calare fino a -40 gradi.

Cammello: tutte le differenze con il dromedario che nessuno conosce

Quante gobbe ha il dromedario?

Oltre ad essere una domanda ricorrente, la differenza tra cammello e dromedario più evidente sta nel numero di gobbe che ha uno e l’altro non ha. I dromedari hanno una sola gobba, mentre i cammelli ne hanno due. In entrambi i casi, la gobba è una specie di deposito di tessuto di contenuto grasso. Esiste una credenza popolare secondo la quale le gobbe siano piede d’acqua, cosa completamente falsa. I dromedari usano la gobba come deposito di energia e di acqua di riserva prima di affrontare un viaggio lungo nel deserto. Secondo il National Geographic, possono immagazzinare fino a 36 chili di grasso nella gobba. Un altro dato sorprendente è la capacità di assorbimento. Un dromedario assetato può bere circa 135 litri d’acqua in soli 15 minuti. Il cammello, oltre a usare la gobba come riserva di energia, usa le gobbe per proteggersi dal freddo che, in determinati periodi dell’anno, può essere davvero estremo.

Il dromedario è più grande del cammello

Il cammello arabo o dromedario, è più alto dato che ha le zampe più lunghe, in modo da essere più lontano dal calore trasmesso dal terreno. Mentre il dromedario può raggiungere i due metri d’altezza, i cammelli non superano un metro e mezzo. Un dato curioso è che non succede lo stesso per il peso, poiché i cammelli, di solito, sono più pesanti dei dromedari. Il cammello è meno resistente, sia a lunghe camminate sia a stare vari giorni senza magiare e senza bere. Tuttavia, è molto più adatto a salire su territori di montagna o innevati.