Quali sono le città più colorate del mondo? Ecco i luoghi più sorprendenti

Chi abita nelle regioni settentrionali del nostro paese, ahimè è abituato a vedere giornalmente principalmente colori grigi e la nebbia. Con l’arrivo della stagione invernale poi, le nostre giornate si ingrigiscono sempre più condizionando perfino il nostro umore. La voglia di evadere e andare in posti più colorati è sempre più grande. Nel mondo vi sono città e quartieri estremamente colorati, pittoreschi e variopinti, città che meritano di essere visitate per portare un po’ di colore nelle nostre giornate. Ma qual sono?

Burano, Veneto

Arrivando dall’acqua, approderete sull’Isola più colorata del Mondo, a circa 40 minuti da Venezia. Burano è un incanto di pennellate di colore e sfumature accese e vibranti. La leggenda narra che le case fossero state dipinte con colori forti per permettere ai pescatori della laguna di riconoscere la propria casa nelle giornate di nebbia. Sprazzi di azzurro e porpora in contrasto con il bianco candido dei merletti realizzati al tombolo dalle donne del posto. Fate un salto in piazza Galuppi, passeggiate lungo i canali e salutate l’isola dai mille colori.

Buenos Aires, Argentina

A Sud-Est di Buenos Aires, fa bella mostra di sé il “museo a cielo aperto” di La Boca, quartiere commerciale sviluppato intorno al porto, approdo per gli immigrati italiani, soprattutto Genovesi, alla fine del XIX secolo. Fate due passi lungo il Caminito, una via pedonale coloratissima, rallegrata da murales e graffiti di numerosi artisti locali. Lasciatevi incantare dall’atmosfera d’altri tempi che si respira qui: il profumo del caffè, le note di un tango in lontananza e la vivacità della vita quotidiana ad animare la strada.

Procida, Campania

Isola vulcanica, più piccola delle sorelle Ischia e Capri, ma dal fascino unico e senza paragoni. Procida ha conservato intatto il suo spirito selvaggio e più autentico. Ville, case e chiese a incorniciare un villaggio meraviglioso e con una vista mozzafiato sul golfo. Ammirate le abitazioni dai toni pastello a picco su un mare limpidissimo.

Trinidad, Cuba

Situati nella provincia cubana di Sancti Spíritus, gli edifici della città di Trinidad sono risalenti al XVI secolo, e riflettono l’ambiente naturale. Il verde della canna da zucchero, il blu dell’oceano e il giallo del sole,  sono certe volte tutti mescolati sulla facciata dello stesso edificio. Elencata come patrimonio dell’umanità dall’Unesco, Trinidad è stata costruita con denaro proveniente in gran parte dalla tratta degli schiavi, e la cultura afro-cubana che ne è derivata è rappresentata nelle strade colorate. Tra le attrazioni da non perdere qui ci sono l’ex convento di San Francisco, il Palacio Brunet e il Palacio Cantero.

Quali sono le città più colorate del mondo? Ecco i luoghi più sorprendenti

Balat, Istanbul, Turchia

Balat, il quartiere ebraico di Istambul, fin dall’epoca bizantina, è un luogo colorato con edifici rossi, blu e verdi sovrapposti. Nel corso degli anni, il quartiere è diventato una meta per i turisti interessati al design e all’architettura. Tutti si affrettano a passeggiare per le labirintiche strade fiancheggiate da edifici coloratissimi, e colgono l’occasione per fare shopping, bere un drink in un caffè e passeggiare tra le gallerie.