Ecco come insegnare al cucciolo di cane a fare pipì sulla trapuntina

Quando adottiamo un cucciolo di cane, ci prendiamo la responsabilità di insegnargli una corretta educazione. Uno dei problemi a cui la maggior parte delle persone va incontro ai primi tempi, è insegnare al proprio cucciolo a fare la pipì sulla trapuntina e non in giro per casa. Tenete a mente che che i cuccioli di solito imparano a fare i bisogni sui fogli di giornale tra i 3 e i 6 mesi, tuttavia, alcuni cuccioli impiegano fino a 12 mesi per imparare a farlo. Ma vediamo quali sono i trucchi per insegnargli a fare i bisogni sulla trapunta.

Impara le abitudini del tuo cucciolo

Imparare quali siano le sue abitudini è di fondamentale importanza. Ad esempio tieni a mente quali siano gli orari in cui il tuo cucciolo sentirà il bisogno di fare i suoi bisogni. I cuccioli di solito fanno pipì quando si svegliano, dopo aver mangiato e dopo l’esercizio o il gioco intenso. Questi sono i momenti ideali per portarlo vicino alla sua zona e permettergli di fare pipì lì. Un consiglio è quello di ripetere sempre la stessa routine: in questo modo, la regolarità previene lo stress e aiuta il tuo cane a imparare e memorizzare. Quindi, se segui sempre lo stesso programma per i pasti e i momenti di gioco, il tuo cane probabilmente imparerà prima a fare i bisogni nel posto giusto.

Ecco come insegnare al cucciolo di cane a fare pipì sulla trapuntina

Il linguaggio del corpo

È normale che il vostro cucciolo faccia i suoi bisogni ogni giorno alla stessa ora, ma se questo non è il caso, ci sono anche dei segnali del corpo che possiamo identificare e che vi aiuteranno quando starete addestrando il cane a fare i suoi bisogni in un posto specifico. Di solito gli atteggiamenti più comuni sono:

  • Cammina molto veloce e in maniera nervosa;
  • Annusa il pavimento;
  • Cammina in cerchio.

Altri piangono, guardano il loro padrone con una faccia triste. Quando vedete che sta arrivando l’ora o quado percepite un segnale, portate il vostro cane nella zona scelta dove farà i suoi bisogni. Se riuscite a farlo arrivare in tempo e il cane fa i suoi bisogni, non interrompetelo, aspettate che abbia finito per congratularvi con lui, sia con un bocconcino, una coccola o una parola gentile, qualsiasi cosa va bene purché usiate un premio positivo. In questo modo il cucciolo capirà che fare i bisogni in quel punto è sinonimo di ricompensa e tenderà a replicare l’azione.

Cosa fare se il cane non fa i bisogni nel posto giusto

Se, per qualsiasi motivo, non siete riusciti ad addestrare il vostro cucciolo alla toilette e quindi non fa i suoi bisogni nella zona segnata, non preoccupatevi e soprattutto non sgridatelo, non lo fa apposta. Riprovate a mettere i fogli di giornali su tutta l’area e ricominciate il processo dall’inizio. Ricordate che se ha meno di sei mesi, non sarà in grado di controllarsi a lungo. Alcuni cani non ci riescono fino all’età di un anno. È molto comune per alcuni padroni avvicinare il naso dei loro cani ai rifiuti o alla carta sporca come forma di punizione. Questo non è affatto consigliabile, visto che non aiuterà il vostro cane a capire dove fare i bisogni. Anzi, al contrario, il vostro cane avrà paura e ciò inibirà il suo atteggiamento così come il suo possibile apprendimento.