Sale caldo per la cervicale: ecco come usarlo

Usare il sale caldo per alleviare i dolori della cervicale: questo rimedio della nonna è ancora oggi uno dei più diffusi e più efficaci contro i dolori alla cervicale. In questo articolo scopriamo perché utilizzare il sale per un impacco caldo può essere di sollievo per la cervicale. Ecco come usarlo.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

A cosa serve il sale caldo

Con l’arrivo dell’autunno, delle prime piogge o dei primi freddi, è facile andare soggetti ai primi dolori tipici del periodo. Parliamo quindi di torcicollo, di dolore alla cervicale, di mal di schiena. Il rimedio più classico contro l’umidità e le sue conseguenze è il sale. Lo usiamo spesso in cucina o per rimediare in qualche luogo umido della nostra casa, ma dimentichiamo che tale funzione del sale può essere applicata anche al corpo. In particolare il sale caldo ha delle proprietà che possono aiutare moltissimo in questi casi. È un trattamento che si usa nei centri massaggio e che possiamo riprodurre anche a casa molto facilmente.

Se volete usare del sale per un impacco caldo è sicuramente meglio usare il sale grosso, e ancor meglio il sale rosa dell’Himalaya che contiene più iodio. Il sale aiuta il nostro organismo a liberarsi da tossine, rigidità e dolore. Rispetto ad altre materie naturali il sale può anche essere riutilizzato: è sufficiente fare attenzione a non bagnarlo e può durare in eterno.

Come usare il sale caldo per la cervicale

È necessario riscaldare almeno mezzo chilogrammo di sale grosso in una pentola, oppure in un forno a microonde, oppure in un forno elettrico a circa 70° C. Il sale deve essere riscaldato fino al punto in cui inizia a scoppiettare. Una volta riscaldato, il sale va versato – con molta cura, onde evitare di scottarsi –  all’interno di un sacchetto di cotone o di flanella. Vanno bene le federe oppure i calzini, se si intende utilizzare il sale per una zona specifica del proprio corpo.

Fatto questo, e sempre facendo molta attenzione a non scottarsi, è sufficiente appoggiare il nostro “cuscino di sale” sulla parte dolorante per avvertire fin quasi da subito il sollievo che il sale è capace di generare con questo tipo di dolori. Il calore generato dal sale rilassa e ammorbidisce la muscolatura irrigidita, permettendo così alle tossine di essere eliminate prima.

Potete usare questo rimedio anche in caso di semplici contratture muscolari o rigidità articolari, o ancora se soffrite di sinusite o in caso di dolori da colpo d’aria. Se volete avere un effetto antinfiammatorio ancora più rilevante potete cospargere la pelle della zona interessato con una pomata all’arnica, all’artiglio del drago oppure del balsamo di tigre.

sale caldo cervicale