Verdura di stagione a ottobre: la cicoria

Tra la verdura di stagione di ottobre c’è indubbiamente la cicoria. Sicuramente la cicoria selvatica ha proprietà nutrizionali e depurative maggiori di quella coltivata e prodotta industrialmente. Il suo classico gusto amaro, che ad alcuni non piace, è in realtà il “sintomo” del suo punto di forza maggiore, e cioè l’effetto depurativo e detox che ha sul nostro corpo. Approfondiamo proprietà e benefici derivanti dall’alimentarsi con la cicoria in questo articolo.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Cicoria: proprietà e caratteristiche

Più del 90% della cicoria è composta da acqua. Sono poi presenti fibre (circa 3.5 g per 100 g), ed è importantissimo sapere che sulla stessa quantità apporta sole 23 calorie, sono quindi un cibo ipocalorico. Sono leggere e aiutano la dieta e tutti quelli che devono perdere peso. Come tante altre verdure è fonte importante di minerali e vitamine. Contiene potassio, calcio, fosforo, sodio, magnesio, zinco, rame, ferro, selenio e manganese e poi vitamine A, C, E, B1, B3, B5, B6, J e K.

La cicoria appartiene al gruppo botanico delle composite. La famiglia delle cicorie è molto numerosa, ne fanno parte il radicchio e le indivie. La cicoria si caratterizza per una funzione drenante e diuretica molto importante. È utile per diabete, obesità ed emorroidi. L’azione drenante si esplica attraverso un aumento del metabolismo generale, ma soprattutto per lo stimolo epatico e tiroideo determinato dal ferro. Ha la capacità di mobilizzare tutti i residui metabolici da sangue e tessuti verso i reni, e da lì la sua azione diuretica. Va quindi a pulire in profondità i tessuti e il sangue.

I benefici della cicoria

La cicoria ha caratteristiche quasi farmacologiche per il nostro organismo. La cicoria da campo e il tarassaco hanno un tropismo particolare diretto alla funzione renale. Oltre che per questo la cicoria è utile anche come antinfiammatorio locale per la bocca, perché l’acido cicorico contrasta le infiammazione gengivali essendo un antibatterico naturale.

Le cicorie contengono quantità rilevanti di vitamina C e E che aiutano la riduzione dei radicali liberi e che la rendono un cibo antiossidante e coadiuvante per il sistema immunitario. Anche la Vitamina k è nella cicoria: serve per la conservazione delle ossa. Nessun organo o funzione del corpo viene compromessa dall’ingestione di cicoria. Può portare piccoli problemi a persone con diabete di tipo 1 o chi ha una deficienza delle funzioni endocrine del pancreas: può generare crisi ipoglicemiche, e cioè la glicemia troppo bassa. Totalmente sconsigliata in gravidanza, invece, perché può avere effetti abortivi.

cicoria proprietà