Listeriosi, arriva un altro richiamo: ritirati Pancakes al cioccolato

L’allarme Listeriosi prosegue. Dopo la morte di quattro persone, tre legate all’ingestione di wurstel crudi e una di un 75enne di Campobasso che avrebbe mangiato della ricotta dove era presente il batterio, i controlli a tappeto proseguono e portano al ritiro di ulteriore merce dai supermercati.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Nei giorni scorsi il Ministero della Salute aveva ricordato di tenere “alta l’attenzione a seguito dell’aumento di casi clinici di listeriosi alimentare registrati in diverse regioni italiane, dovuti alla contaminazione di alimenti da parte del batterio Listeria monocytogenes”. Questo si sta traducendo in una serie di controlli e ritiri di prodotti dal mercato che oggi ha sicuramente più eco di qualche tempo fa.

Altro prodotto ritirato: tocca ai pancakes

È di poche ore fa la pubblicazione sul sito del Ministero della Salute del richiamo dai supermercati e dai punti vendita dove sono distribuite le confezioni di Pancakes al Cioccolato della Creperie Jarnoux. Si tratta di una preparazione per la colazione distribuita e venduta principalmente nei supermercati a marchio Carrefour. I Pancakes vengono prodotti nello stabilimento di Lamballe in Francia.

Il lotto ritirato è il numero 256 e ha scadenza breve, prevista per l’11 Ottobre 2022. Le confezioni ritirate sono quelle da 6 Pancakes, per un peso totale di 150 grammi. Il Ministero della Salute raccomanda ai clienti che hanno acquistato il prodotto e il lotto indicati di non consumarlo e di riportarlo al punto vendita per ottenere una sostituzione o un rimborso. La data del richiamo è del 6 Ottobre scorso, ma la pubblicazione sul sito del Ministero della Salute è avvenuta soltanto oggi.

Listeriosi: come prevenirla

Oltre a seguire costantemente il monitoraggio dei prodotti ritirati dal mercato per mano del Ministero della Salute, ci sono dei piccoli accorgimenti che le persone possono tenere per scongiurare i rischio di contrarre la Listeriosi dal cibo. Questi comprendono innanzitutto l’igiene completa e maggiore possibile nella preparazione e manipolazione degli alimenti.

Occorre quindi lavarsi le mani prima e dopo la preparazione dei cibi e lavare accuratamente verdure e frutta, anche prima di essere sbucciate. Serve poi lavare le superfici della cucina e gli utensili, in particolare dopo aver preparato carne cruda, pollame e uova. È bene separare gli alimenti crudi destinati ad essere cotti e consumati assieme. Ovviamente è fondamentale cuocere gli alimenti attenendosi alle istruzioni per la cottura.

Evitate di mangiare alimenti dopo la data di scadenza e tenete il frigorifero al massimo a 4°C, seguite sempre le istruzioni di conservazione dei prodotti. Se siete soggetti a rischio, evitate formaggi molli con muffa nella propria massa, i paté, il latte crudo, il salmone affumicato e i salumi poco cotti.