Ecco come poter difendere il proprio smartphone da occhi indiscreti: la guida

In un’epoca in cui tutti possediamo uno smartphone, questo dispositivo si è trasformato non solo in uno strumento di comunicazione, ma anche in una banca dati che contiene tutti i nostri ricordi e informazioni personali. Di conseguenza, l’importanza degli smartphone è aumentata nel corso degli anni, offrendo alle persone di tutto il mondo un luogo in cui salvare dati di vario genere, più o meno importanti. Tuttavia, tali informazioni possono finire nelle mani di malintenzionati che potrebbero utilizzarle per scopi illeciti. Per questo motivo, è fondamentale conoscere e implementare misure di sicurezza e privacy per proteggere il nostro telefono.

La sicurezza e la privacy sono due elementi essenziali da preservare sia durante la navigazione in rete, sia quando si cerca di difendere il proprio smartphone. Questo ci aiuterà a limitare al massimo gli attacchi degli hacker e delle persone che vogliono rubare i nostri preziosi dati. Vediamo quindi i dettagli su come garantire una maggiore tranquillità nell’utilizzo dello smartphone.

Ogni smartphone offre diverse app che sono utili sia per scopi lavorativi che personali. Tuttavia, molte di queste app possono essere vulnerabili agli occhi indiscreti. Fortunatamente, esiste un’impostazione che ci consente di proteggere una o più app e impedire ai malintenzionati di accedere ai contenuti presenti nel telefono. Nel caso dei dispositivi Apple, è possibile utilizzare un codice segreto per proteggere le app attraverso i “Comandi rapidi”.

Per attivare questa impostazione, è necessario aprire la sezione “Automazioni” all’interno dei “Comandi rapidi”. Qui è possibile creare nuove automazioni e selezionare la categoria “App”. Una volta aperta la sezione “App”, bisogna cliccare su “Esegui immediatamente” e successivamente su “Nuova automazione”. A questo punto, è possibile creare una nuova azione inserendo i termini “Richiedi input” e selezionando sia “Testo” che “Numero”. È importante inserire un “Pin” nella barra di ricerca per impostare il codice segreto.

Dopo aver stabilito il pin, è necessario cercare la voce “Blocca lo schermo” nella stessa sezione dell’impostazione e posizionarla prima della voce “Fine del blocco se”. Una volta salvate le impostazioni, si potrà notare che l’accesso all’applicazione richiederà il codice segreto precedentemente impostato. Se il codice è corretto, l’app si aprirà, altrimenti, in caso di codice errato, l’accesso verrà negato.

Questo metodo di protezione delle app può essere estremamente utile per garantire la sicurezza e la privacy del proprio smartphone. Tuttavia, è importante scegliere una sequenza di codici difficili da indovinare per evitare accessi non autorizzati.

In conclusione, la protezione della sicurezza e della privacy del proprio smartphone è fondamentale in un’epoca in cui i nostri dispositivi contengono un’enorme quantità di informazioni personali. Utilizzando l’impostazione appropriata, come quella descritta in precedenza, è possibile difendersi dagli occhi indiscreti e garantire una maggiore tranquillità nell’utilizzo del proprio telefono.
Continua a leggere su Mondo Cellulare: Ecco come poter difendere il proprio smartphone da occhi indiscreti: la guida