Nuova truffa al POS: ecco cosa accade. “Attenzione”

Ormai il POS viene usato ovunque. Ci sono anche delle agevolazioni per chi paga con le monete virtuali, infatti lo stato da degli bonus a chi usa frequentemente la carta di credito. Ogni giorno attraverso il POS (Point Of Sale), milioni di persone effettuano pagamenti vari e tal volta può succedere di ritrovarsi con il conto alleggerito senza capirne il motivo. Si tratta di una vera e propria truffa e non bisogna prendere alla leggera una situazione simile.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Ormai con la tecnologia avanzata, esistono tanti tipi di POS, che possono essere utilizzati a seconda di cosa si ha bisogno e per ogni necessità  ad esempio come il fisso, il cordless, il POS GSM/GPRS , il POS Mobile e quello Virtuale.

Nuova truffa al POS: ecco cosa accade. “Attenzione”

Ogni giorno attraverso il POS (Point Of Sale), milioni di persone effettuano pagamenti vari ma a volte può succedere che ci si ritrova con soldi in meno. Si tratta di una truffa e bisogna fare attenzione. Se si perde la carta di credito, ad esempio, qualcuno potrebbe duplicarla. Si rischia di perdere anche fino a 150 euro al mese. Il limite è stato aumentato da 25 a 50 euro al giorno, con un tetto di 150 euro al giorno o dopo cinque spese consecutive.

Fino a certe soglie, non serve il PIN, questo può comportare un’altra truffa. Infatti nei luoghi affollati, il truffatore attraverso un POS senza filo, potrebbe rubarvi dei soldi. Mettendo il POS a contatto con la carta, in tasca o nella borsa, si possono fare operazioni senza che una persona se ne accorga.

Si può usare anche il POS virtuale, che si installa direttamente sul telefono e si avvicinano al portafoglio delle persone per portare a termine una transazione finanziaria.

Esistono però dei portafogli che hanno una tecnologia RFID, acronimo che sta per “radio frequency identification”. Sono dei portafogli che hanno una pellicola spessa che crea una barriera tra la carta e l’esterno, così da non avere più problemi.

postepay