Attenzione a mangiare uova ogni giorno: ecco cosa succede

Mangiare uova ogni giorno fa male, o no? Molte volte quando ci si trova ad affrontare una dieta che richiede la ripetizione quotidiana di un determinato alimento ci si chiede della reale salubrità di quel regime alimentare. L’uovo è un alimento importante per le sostanze nutritive che apporta al nostro organismo, ma con quale frequenza è meglio mangiarlo?


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Il fatto è che molte delle uova che noi stessi mangiamo sono spesso “nascoste” in altri alimenti. Pasta all’uovo, biscotti e altri dolci, sia artigianali che confezionati, contengono sicuramente delle uova che forniscono ulteriore apporto alla nostra dieta. Ecco quindi come capire al meglio se mangiare uova ogni giorno.

Mangiare uova ogni giorno: cosa succede

A differenza di quanto i medici affermavano in passato, il consumo di uova non è di per sé pericoloso per il nostro organismo, per i livelli di colesterolo e per la possibilità che questi inducano a problemi cardio-vascolari. Tutto risiede nella quantità delle uova che ingeriamo e anche nel loro modo di preparazione: un uovo preparato in frittata con base d’olio avrà chiaramente un impatto sul colesterolo decisamente maggiore di un uovo sodo.

Considerare i valori ematochimici del colesterolo è quindi fondamentale per chi decide di mangiare uova ogni giorno. Altra cosa da considerare è che il colesterolo è contenuto soprattutto nel tuorlo: si può quindi decidere di limitare solo questa componente dell’uovo e mangiare più albumi. Di fronte a valori di colesterolo nella norma – e al monitoraggio costante degli stessi – la maggior parte dei nutrizionisti non sconsiglia di mangiare uova ogni giorno. Purché, come abbiamo detto, si tenga presente tutto l’apporto nutrizionale delle uova anche in eventuali altri prodotto complessi, nei quali le uova sono alla base della preparazione.

La qualità delle uova è importante: ecco quali acquistare

Non è solo una questione di quantità. Come tanti altri prodotti, anche le uova sono ormai in larghissima percentuale il frutto di processi di produzione industriale nei quali gli animali possono essere trattati meglio o peggio, con una certa incidenza anche delle condizioni igieniche in cui vengono prodotte le uova.

In linea generale, i nutrizionisti consigliano di acquistare uova biologiche, prive di ormoni e antibiotici, con Omega-3 e preferibilmente da galline ruspanti. Conoscere quindi la provenienza del prodotto può essere davvero importante per avere il meglio dal punto di vista nutrizionale. Altra soluzione potrebbe essere quella dell’acquisto presso gli esercenti della Coldiretti che hanno il proprio piccolo allevamento. Per riconoscere uova all’interno del supermercato che provengano da allevamenti all’aperto o da produzione biologica è necessario identificare i codici 0 e 1 e il marchio IT a seguire, che indica la provenienza dell’uovo dall’Italia.

uova ogni giorno