Mangiare banane tutti i giorni fa male? Ecco la risposta

Mangiare banane tutti i giorni fa male? La risposta a questa domanda è, come spesso accade con gli alimenti di natura vegetale, no. Purché si mantenga una certa moderazione nel consumo, non si superino le dosi consigliate, e sia inserita all’interno di una dieta equilibrata. Questi consigli ovviamente non riguardano solo le banane.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

La banane sono un frutto con poche calorie e molti nutrienti. Associano a queste caratteristiche un sapore gradevole, che le rendono amate praticamente da tutti, e l’aiuto a generare un senso di sazietà che consente di mangiare qualcosa in meno dopo averle ingerite. Scopriamo caratteristiche e qualità delle banane, e a cosa fare attenzione se le si mangiano tutti i giorni.

Mangiare banane tutti i giorni fa male? No! Ecco perché

Mangiare banane tutti i giorni non fa male perché la banana è un frutto che possiede numerosi benefici senza avere grosse controindicazioni – pur presenti. La presenza di zuccheri a rapido assorbimento e di potassio la rende un potente energizzante, ideale al mattino per darsi la giusta carica per il resto della giornata. La banana, come molti già sanno, è una delle principali fonti naturali di potassio, un minerale fondamentale per l’equilibrio del nostro corpo e per diverse funzioni del nostro organismo.

La banana ha una funzione anti invecchiamento; fa bene ai muscoli, è lo spuntino perfetto per gli sportivi,
aiuta il buon funzionamento dell’intestino, aumenta il senso di sazietà grazie alle fibre vegetali; fa bene al cuore,
è una buona fonte di vitamina C e migliora la concentrazione.  Secondo uno studio condotto negli Stati Uniti presso l’Albert Einstein College di New York e pubblicato dall’American Heart Association, m angiare banane frequentemente in menopausa,ridurrebbe inoltre il rischio di ictus.

Mangiare banana tutti i giorni: le controindicazioni

Come per ogni altro elemento, possono esistere persone che sviluppano reazioni allergiche alle sostanze presenti nella banana: a loro l’ingestione è del tutto preclusa. L’alta percentuale di zuccheri presenti può alzare i livelli di glicemia nonostante la pectina che aiuta a regolare la presenza di glucosio nel sangue. La banana ha infatti un alto indice glicemico. Per questo la banana deve essere consumata con attenzione da chi ha il diabete.

In genere ai diabetici si consiglia di preferire banane meno mature e ridurre il peso della porzione rispetto agli altri tipi di frutta. La pectina presente può generare problemi di digeribilità: se accusate il peso della banana, meglio limitarne l’uso. Anche chi soffre di ulcera gastroduodenale deve prestare cautela nella sua consumazione.

banane