Vicenda agghiacciante quella accaduta ad una giovane ragazza a Roma. Il fatto è avvenuto all’interno di una copisteria dove il proprietario del negozio, un uomo di 46 anni avrebbe molestato pesantemente la giovane ragazza, che infine sarebbe riuscita a scappare dalle grinfie del maniaco.

Il tutto è successo nella mattinata di giovedì, quando la giovane, una ragazzina di 13 anni si è recata presso un internet point di Roma, nel quartiere di San Giovanni. Dopo essere entrata all’interno dell’attività commerciale la ragazzina è stata attratta dal gestore del negozio in una stanza nascosta dove erano situate le fotocopiatrici. Infine il tragico evento: prima le molestie verbali e poi dei veri e propri palpeggiamenti.

Spaventata a morte, con l’uomo che aveva intenzione di abusare di lei, la 13enne è riuscita a fuggire dal negozio, nascondendosi in casa dove infine ha svelato quanto accaduto ai genitori.

La giovane è stata poi portata all’ospedale San Giovanni Addolorata in codice giallo con alcune lievi ferite e molto spaventata a causa del terrore provato dalla violenza subita.

Il presunto molestatore, un uomo di 46 anni di origine del Bangladesh, è stato arrestato ed è accusato di aver violentato una ragazza, situazione aggravata dal fatto che la ragazza fosse molto giovane.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui