Calciomercato Sampdoria – Potrebbe tornare in patria un giocatore blucerchiato

Calciomercato Sampdoria – Al termine della stagione, Gonzalo Maroni potrebbe tornare in patria, in Argentina. La notizia rimbalza oggi dal Sudamerica, dove il locale portale di notizie sportive tycsports.com riferisce che il procuratore del ragazzo avrebbe offerto il suo assistito all’Independiente. La Sampdoria, d’altra parte, non sembra intenzionata a confermare il trequartista dopo una stagione decisamente al di sotto delle aspettative.


Su Giornal.it Calciomercato LIVE ogni giorno con tutte le notizie più importanti e gli aggiornamenti più eclatanti.
DAL NOSTRO NETWORK


Calciomercato Sampdoria – Potrebbe tornare in patria un giocatore blucerchiato

Maroni non ha impressionato, diciamo così. Arrivato con premesse e promesse dal Boca Juniors la scorsa estate in prestito, il suo destino sembra molto lontano dalla Genova blucerchiata. Ferrero e la dirigenza, anche ascoltando il consiglio di mister Ranieri, non faranno lo sforzo di spendere 15 milioni di Euro per il cartellino di un giocatore che non ha convinto. Frenato da un infortunio ad inizio stagione, Maroni ha raccolto qualche minuto – molto negativo – nella gara interna contro il Napoli, e qualche altro – decisamente migliore – contro il Parma nel penultimo turno di campionato.

Il futuro del ragazzo sembra essere in patria: il giocatore con ogni probabilità tornerà al Boca Juniors, squadra detentrice del suo cartellino, e da lì si faranno alcune valutazioni. La notizia rilanciata oggi da tycsports.com non fa altro che confermare il fatto che l’agente del giocatore sta iniziando a guardarsi intorno per sistemare il suo assistito. Che a soli 21 anni, ha ancora tutte le possibilità di trovare una situazione meno complessa di quella che ha vissuto la Samp in questa stagione, in bilico nella lotta per non retrocedere fino a domenica scorsa. Per la cronaca, l’Independiente di Avellaneda, team cui Maroni è stato proposto, non sembra intenzionato ad acquistarlo perché non interessato a rinforzare la trequarti, oltre che costretto a cedere qualcuno prima di acquistare altri giocatori.