Calciomercato Udinese – Nel mirino Petriccione e Sabelli

Sempre attenta ai calciatori che si sono ben distinti anche nelle “piccole”, sia in Italia che nel resto del mondo, l’Udinese avrebbe messo gli occhi su due calciatori che si sono ben disimpegnati nelle rispettive squadre nonostante le annate difficili per entrambe: uno tra i tanti esempi è Kevin Lasagna, che dopo il triennio passato al Carpi (di cui anche un anno in Serie A), è stato “riscoperto” grazie alla dirigenza friulana con ottimi risultati.



Sabelli

Nella difficile e non positiva annata del Brescia che è ritornata in Serie B a distanza di un solo anno dalla promozione, tra i calciatori più positivi sotto le gestioni tecniche delle rondinelle c’è sicuramente Stefano Sabelli, terzino destro classe 1993 scuola Roma, in grado anche di agire da esterno di centrocampo a tutta fascia e oramai in possesso della qualità necessaria per restare in serie A, dopo molte stagioni con il Bari in cadetteria e un prestito al Carpi. L’Udinese lo ritiene tra i profili più interessanti per completare l’organico nel reparto esterni in vista della prossima stagione, ed il calciatore potrebbe restare in Serie A.

Jacopo Petriccione

Altro profilo gradito dai bianconeri è quello di Jacopo Petriccione, centrocampista dai piedi buoni attualmente a Lecce dove ha conquistato la Serie A lo scorso anno e anche nella stagione 2019/20 ha dimostrato che è in grado di dire la sua in un contesto come la massima serie, rivelatosi prezioso e spesso indispensabile per Liverani, che spesso gli ha affidato le chiavi del centrocampo dei salentini: in ottica mercato il classe 1995 nato a Gorizia potrebbe parzialmente la cessione annunciata di Seko Fofana, che è stato assoluto protagonista con la maglia dei friulani quest’anno, autore di uno splendido goal in contropiede alla Juventus che si è successivamente laureata campione d’Italia.
L’acquisto di Petriccione, così come quello di Sabelli potrebbero rilanciare due calciatori spesso passati sottotraccia al grande pubblico.