Chi soffre di diabete può mangiare la zucca? Ecco la verità

La graduale diffusione della festa di Halloween ha “ricordato” anche alle popolazioni di stampo non anglosassone l’importanza della zucca, uno degli ortaggi più polivalenti ed utilizzati dagli esseri umani.  La tradizionale festa che “cade” il 31 ottobre di ogni anno è tradizionalmente legata simbolicamente proprio a questo ortaggio, svuotato della parte interna ed utilizzata per creare delle caratteristiche “lampade”, collocando delle candele all’interno ed aver sviluppato occhi, naso e bocca.

Le varianti conosciute della specie Cucurbita sono probabilmente originarie del centro e sud America.

Proprietà nutritive

Dal punto di vista biologico si identificano con questo nome tutte le piante che fanno parte della famiglia delle Cucurbitaceae, in particolare alcune specie del genere Cucurbita (Cucurbita maximaCucurbita pepo e Cucurbita moschata). E’ composta sopratutto da acqua ed è buona fonte di vitamine C, B1, B6, niacina, acido folico, acido pantotenico, e sali minerali come il potassio, e fibre.

Particolarmente basso risulta essere il contenuto di carboidrati, così come quello degli zuccheri. Al netto di allergie ed intolleranze varie, il consiglio è sempre quello di integrare questo ortaggio nella propria dieta, indifferentemente dalla tipologia.

Chi soffre di diabete può mangiare la zucca? Ecco la verità

Ma chi soffre di diabete può consumare la zucca? Risulta essere  tra i più efficaci alimenti nel controllo del metabolismo degli zuccheri, e quindi nella regolarizzazione dei livelli di glicemia nel sangue, infatti una recente ricerca portata avanti su cavie, ha effettivamente evidenziato delle proprietà antidiabetiche correlate sopratutto all’assunzione di zucca cruda.

Si tratta ovviamente di studi preliminari, non confermati ancora al 100 % sugli esseri umani. Resta comunque una buona idea consumarla sopratutto “al naturale” come contorno o come condimento della pasta, e come insalata, visto il già accennato apporto di zucchero particolarmente ridotto, risulta essere anche incredibilmente efficare per perdere peso, essendo dotata di un elevato potere saziante.

zucca diabete

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *