Come curare al meglio una Dalia dopo averla acquistata? Ecco il metodo infallibile

Il segreto per curare al meglio una Dalia e allungare in questo modo la sua durata è nascosto nella saggezza contadina. Nonostante la Dalia sia un fiore originario del Messico e quindi importato e commercializzato in tempi recenti, sono proprio i contadini a saper mantenere giardini e vasi di fiori freschi e rigogliosi a lungo. Ma come facevano? Innanzitutto ci mettevano molta passione (e le piante questo lo percepiscono!) e poi usavano dei semplici trucchetti che andremo a ripescare oggi.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Una volta che portiamo a casa la Dalia dal fiorista o dal supermercato la Dalia ha già sofferto quindi dobbiamo adoperarci subito affinché quei segnali di malessere vengano cancellati.  L’aspetto più debilitante per ogni pianta, non solo per la Dalia, è il cambio di clima. Magari dal fiorista o al supermercato si trovava in un angolo buio e poco illuminato e la temperatura era più bassa.

Ora portandola a casa si ritrova in una stanza più soleggiata, se non addirittura all’esterno, e con una temperatura decisamente più alta. Sappiamo quanto sia nota la sua resistenza ma è meglio non forzare troppo la mano. Per questo cerchiamo di metterla subito a proprio agio all’interno della nostra casa così che i suoi fiori meravigliosi rimangano freschi a lungo.

Come curare al meglio una Dalia

Curare al meglio una Dalia è l’unica prerogativa per far sì che la nostra pianta cresca in salute e prosperi.  Il primo gesto da compiere non appena l’avremo portata a casa sarà cambiare il vaso. Spostiamo la nostra adorata Dalia in un vaso più grande così da darle un po’ di respiro e magari aggiungiamoci del concime.

Una dose non troppo generosa di concime e il cambio di terriccio assicurerà alla Dalia una nuova fonte di sostanze nutrienti – come fosforo e potassio – utili a sostenere lo stress che le abbiamo causato. In sostituzione al concime industriale possiamo usare un prodotto naturale come dei pezzetti di buccia di banana che contengono gli stessi ingredienti.

È tempo di innaffiare la Dalia con abbondante acqua così che si riprenda in fretta. Successivamente, non dobbiamo dimenticarci di innaffiarla perché la Dalia è un tipo di pianta che ha bisogno di un apporto di acqua frequente e regolare. Solo così possiamo assicurarci di curare al meglio una Dalia, la nostra Dalia.

Posizioniamo la pianta vicino a una fonte di luce ma non diretta. Dobbiamo abituare la Dalia gradualmente alla luce solare in quanto sarà sicuramente cresciuta all’interno del negozio con la luce artificiale e necessita di un cambio progressivo di clima. Dopo una settimana possiamo mettere la Dalia vicino alla finestra o all’esterno affinché possa godere del contributo naturale del sole.

Allo stesso modo dobbiamo fare attenzione agli sbalzi di temperatura. Cerchiamo un ambiente che corrisponda il più possibile a quello in cui ha vissuto finora. Se teniamo la pianta all’esterno e di notte la temperatura si abbassa, ricordiamoci di riportarla dentro scegliendo la stanza più fresca e più simile alla temperatura esterna. In sostanza, la Dalia non deve subire scompensi climatici importanti.