Questi alimenti apparentemente salutari, possono fare male: ecco la lista

Alcuni insospettabili cibi possono fare male nonostante siano considerati da un punto di vista nutrizionale sani. A far pendere l’ago della bilancia verso il “male” è la quantità e, quindi, l’eccesso. Come dice il detto popolare “Il troppo stroppia” consumare una dose perpetua di cibi dello stesso tipo può essere più deleterio che salutare.


Leggi anche:[wp-rss-aggregator ]

Quindi, evitiamo di assumere sempre le stesse pietanze e soprattutto limitiamoci nelle quantità adoperandoci per seguire un regime alimentare variato e intercambiabile. Lo so che spesso è più semplice seguire una lista e attenerci a quella ma qualora vedessimo delle reazioni avverse a ciò che facciamo dovremo essere pronti a cambiare rotta.

Potendo usare il metodo della cottura abbiamo la possibilità di creare delle pietanze originali pressoché ogni giorno dell’anno. Di conseguenza, non lasciamoci trasportare dalla pigrizia ma iniziamo a sfogliare le ricette proposte in TV o sul web se proprio non abbiamo nessuna idea o alcun tipo di creatività culinaria.

I cibi che possono fare male

Quando pensiamo ai cibi che possono fare male inevitabilmente il nostro sguardo volge verso quelle tipologie di alimenti considerati “cibi spazzatura”. Tra questi, come sappiamo, figurano la pizza, le patatine fritte, i panini, gli snack industriali dolci e salati, le torte ricche di panna e zuccheri, eccetera. Eppure si nascondono anche altri alimenti insospettabili come la frutta e la verdura da sempre paladine capaci di apportare vitamine e minerali, elementi essenziali per il nostro benessere.

Non è tanto il consumo in sé a creare problemi quanto la quantità. Se consumiamo tutti i giorni e in proporzioni esagerata la stessa frutta e la stessa verdura potrebbero causare dei danni tanto quanto i cosiddetti cibi spazzatura. Pertanto, dobbiamo imparare a variare e a non affezionarci troppo a certi tipi di sapori.

Una lista degli alimenti come frutta e verdura che possono fare male è sempre utile da avere con sé così da ricordarci che anche chi viene sempre vantato può avere il suo lato oscuro. E chi viene osteggiato può essere a volte festeggiato. Infatti, non è corretto neanche evitare di consumare i cibi spazzatura.

Nel contesto in cui viviamo, dove siamo sottoposti a continui e diversi stimoli, dobbiamo essere pronti per affrontare qualunque sfida. Per cui dobbiamo anche abituarci a mangiare quei cibi che da un punto di vista digestivo sono difficili da mandar giù perché qualora dovesse presentarsi l’occasione di doverlo fare, il nostro stomaco sarà pronto ad assimilare e sintetizzare i cibi al più presto. Ogni tanto, dunque, concediamoci qualche sfizio sebbene poco salutare.

Lista dei cibi che possono fare male

Gli spinaci contengono gli ossalati dei composti che uniti al calcio possono portare alla formazione di calcoli renali. Le fragole contengono l’acido salicilico e se consumate in grandi quantità possono provocare irritazione alla pelle e al colon. La rucola è sconsigliata per chi ha problemi di tiroide perché inibisce l’assorbimento dello iodio. Il consumo dell’uva è sconsigliata ai diabetici e ai colitici.

Potremmo continuare all’infinito perché ci saranno sempre sostanze che andranno a cozzare con la nostra situazione salutare ma se non eccediamo i problemi non si presenteranno.