Se vedi una coccinella non toccarla, ecco perché

Che questo piccolo insetto rosso dai sette puntini neri sia messaggero di felicità e goda di ottima reputazione è risaputo. È un’antica credenza che è molto diffusa nel mondo, soprattutto in Europa. La coccinella è un piccolo insetto che porta fortuna. Ma vediamo perché.

Un’originaria credenza

Conta almeno 22 secondi non appena la vedi: se non volerà via, quella coccinella ti porterà ancora più fortuna. È una delle tante credenze che circolano intorno a questo piccolo insetto rosso dai sette puntini neri che gode di ottima reputazione, tanto da essere uno dei pochi insetti tollerati sia dagli adulti che dai bambini. Il suo caratteristico colore rosso è sempre stato simbolo di vittoria, non solo sui nemici di battaglia, ma anche sulle malattie e i disturbi della salute: ecco perché in passato alcuni medici consigliavano ai malati di reumatismi di indossare delle vesti rosse, in modo da guarire prima.

L’importanza delle sue ali

Una coccinella apre le ali in un decimo di secondo e impiega due decimi di secondo per ritirarle, poco dopo essere atterrata. La velocità di esecuzione di questi movimenti è essenziale per sfuggire ai predatori in pochi istanti, ma anche per spostarsi da una pianta all’altra. Camminando e volando una coccinella arriva a percorrere decine di chilometri ogni giorno. In volo raggiunge una velocità di 60 chilometri orari e si spinge fino ai 1.300 metri di altezza. Le ali devono essere quindi resistenti, soprattutto le venature che fanno da intelaiatura, ma al tempo stesso flessibili per ripiegarsi sul corpo quando non sono utilizzate. Per quanto siano resistenti potrebbe capitare che esse si vengano a danneggiare in maniera irreparabile.

Non toccare le ali della coccinella perché

Come abbiamo esplicitato nel paragrafo precedente, le ali della coccinella sono fondamentali per la sua sopravvivenza. E’ giusto ricordare che è importante non toccare mai una coccinella dal busto, poiché la pressione del dito rischierebbe di danneggiare le ali non garantendo più il corretto funzionamento. Permettete alla coccinella di posarsi dove più vuole, affinché possa lui scegliere dove andare senza essere mai trattenuta.

Se vedi una coccinella non toccarla, ecco perché

Connubio coccinelle e fortuna

Le coccinelle, considerate messaggere della fortuna, sono insetti tutt’altro che brutti da vedere e proprio questo è uno dei primi punti a loro favore. Godere di una buona reputazione, soprattutto nel mondo degli insetti, non è così facile. Sicuramente, però, colore rosso e puntini neri fanno della coccinella un simpatico insetto tanto da rendere l’incontro con quest’ultima un vero e proprio privilegio. L’insetto a pois rosso e nero, infatti, è strettamente legato ad una dea nordica simbolo di fertilità di nome Freyja e anche alla Madonna. Proprio quest’ultima, infatti, nel Medioevo veniva vestita di un mantello rosso e i sette puntini, tipici della specie di coccinella più comune, rappresentavano rispettivamente le sette gioie e i sette dolori.