Menopausa e cancro al seno. Perdere peso per evitarlo è possibile?

La menopausa è un momento fisiologico della vita di ogni donna, che corrisponde con il termine della sua fertilità. In questa fase della vita alcune donne avvertono dei disturbi in molti casi curabili.

La menopausa in genere si manifesta in donne tra i 45 ed 55 anni di età, ma non è una regola comune in quanto può verificarsi anche in ritardo o più precocemente. Nel periodo che precede la menopausa si iniziano a verificare dei cambiamenti nel ciclo mestruale e in questo periodo le ovaie cessano la loro attività, per cui, diminuisce la quantità degli estrogeni nel sangue.

La diminuzione degli estrogeni può provocare alcuni disturbi e sintomi di varia natura.
Tra le conseguenze più importanti ricordiamo: l’aumento del rischio cardiovascolare, le patologie che riguardano prettamente le ossa e le articolazioni. Le malattie cardiovascolari rappresentano, una delle cause principali di morte per le donne in menopausa, superando addirittura il cancro al seno.

Cosa da non sottovalutare assolutamente è l’aumento del peso corporeo, che si verifica in gran parte delle donne in menopausa. Una carenza di estrogeni influenza, negativamente, il metabolismo, per cui si avrà un accumulo maggiore di grassi.

Perdere peso è una prevenzione contro il cancro al seno

Perdere peso nelle donne over 50, e quindi nella maggior parte dei casi in menopausa, riduce il rischio di tumore al seno. Infatti, secondo degli studi che sono stati effettuati, più chili si perdono più il rischio diminuisce.

In questo studio sono state tenute sotto osservazione donne che hanno perso peso senza riprenderlo negli anni, e donne, il cui peso è rimasto inalterato nel tempo. Nel primo caso si sono avuti riscontri positivi, dunque è possibile affermare che più chili si perdono, più il rischio di cancro al seno si riduce.

Conclusioni

Anche una minima perdita di peso può essere associata a un minor rischio di cancro al seno per le donne in menopausa. Ovviamente, il tumore al seno non ha una causa ben precisa, quindi in alcuni casi il peso potrebbe non essere la causa scatenante. Però, sicuramente, tenere sotto controllo il peso corporeo in questa fase della vita di una donna può rappresentate un buon strumento di prevenzione. Quindi sarebbe da sconsigliare anche un elevato consumo di alcool oltre che un’alimentazione sbagliata e una vita sedentaria. In altri casi, invece, la prevenzione non ridurrà del tutto la capacità di manifestare questa malattia.